(Sesto Potere) – Forlì (FC) – 13 maggio 2022 – È stata una platea speciale quella che ha colorato il Teatro Diego Fabbri di Forlì nella mattinata di giovedì 12 maggio, intonando voci e strumenti sulle note della solidarietà come risposta all’indifferenza. Infatti, erano circa 400 i ragazzi delle classi seconde degli otto Istituti Comprensivi cittadini che hanno partecipato alla cerimonia di premiazione del concorso “A come Avis, A come Attenzione, A come Alla faccia dell’indifferenza!”, organizzato dall’Avis Comunale di Forlì.

A fare gli onori di casa è stato Giulio Marabini, Vicepresidente Vicario della sezione cittadina dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue, che ha ringraziato le autorità, i volontari e i professionisti di Avis Forlì coinvolti nell’iniziativa e le scuole secondarie di primo grado intervenute: “La nostra organizzazione è venuta nelle classi a farsi conoscere e a ricordare quanto nella vita sia importante prendersi cura degli altri: è un dovere civico dare solidarietà a chi soffre. Avis si occupa, nello specifico, del ‘pezzo’ di solidarietà che è la donazione di quel farmaco insostituibile che è il sangue”. E poi, rivolto al pubblico di giovani: “Vi aspettiamo quando avrete 18 anni, per questo gesto importante che ci affratella tutti”.

Anche il Sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, ha voluto lanciare dal palco un messaggio rivolto alle giovani generazioni presenti: “Avis è una colonna portante del volontariato cittadino, i cui soci addirittura donano una parte di sé. Forlì è una città di solidarietà, capace di esprimere la sua essenza di comunità sana. Dobbiamo mantenere vivo lo stimolo a passare dall’ ‘io’ al ‘noi’, come diceva il grande professore Dino Amadori. Noi adulti, ancora, non abbiamo imparato bene la lezione della solidarietà: la guerra in Ucraina lo dimostra, sebbene Forlì sia in prima linea nell’accoglienza diffusa. Voi giovani saprete fare molto meglio di noi in futuro”.

Anche il Colonnello Marco Licari, Comandante del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile “Trieste” ha salutato gli studenti ricordando l’impegno per la pace e la solidarietà profuso dal reggimento dell’Esercito Italiano da lui comandato, rientrato di recente in città dopo 7 mesi di missione operativa nell’ambito del progetto “Forlì per il Libano”. Poi ha aggiunto: “Ringrazio Avis e la comunità cittadina per il supporto a quest’ultimo progetto e invito voi ragazzi a seguire i valori che Avis ha portato nelle vostre scuole e che costantemente sostiene. Ricordatevi di continuare a lottare contro l’indifferenza e a portare il bene nel futuro”.

In rappresentanza della Diocesi di Forlì-Bertinoro e del Vescovo, mons. Livio Corazza, è intervenuto don Antonino Nicotra, parroco dell’Unità Pastorale del Centro Storico di Forlì, che, rivolgendosi ai giovani, ha concentrato l’attenzione sulle espressioni “attenzione” e “alla faccia dell’indifferenza”, al centro del bando di concorso lanciato da Avis lo scorso settembre: “Voi avete la possibilità di fare una palestra straordinaria nel quotidiano, allenandovi ogni giorno all’attenzione verso gli altri. L’indifferenza, sul momento, può sembrare comoda, ma a lungo andare produce ‘scarti’, come dice Papa Francesco. Imparate a rifuggirla”.

Poi, vere protagoniste sono state le musiche e le parole portate sul palco dai gruppi confluiti a teatro (composti da circa 50 elementi ciascuno) in rappresentanza degli otto Istituti Comprensivi intervenuti. Tanta la creatività, espressa sotto la guida dei docenti che hanno collaborato alla composizione e all’esecuzione dei brani originali, alla quale hanno fatto da cornice sul palco alcune piantine donate dall’azienda agricola Orto Mio di Forlì. Ospite speciale, in occasione della XXXI Giornata della Solidarietà, anche Anne Clare Mackintosh, titolare dell’impresa, che ha abbracciato la causa di Avis regalando ai 1200 studenti incontrati in classe una piantina ciascuno, al fine di mettere in pratica nel concreto il concetto di cura.

Per suggellare la collaborazione tra l’Avis Comunale di Forlì e le scuole secondarie di primo grado cittadine, l’associazione ha destinato una donazione di 1.000 euro a ciascuno degli istituti coinvolti come premio per la partecipazione.

Info: 0543.20013; forli.comunale @avis.it; www.avisforli.it.