(Sesto Potere) – Reggio Emilia – 1 giugno 2022 – Sabato sera, 4 giugno, il concerto “30 anni in un (nuovo) giorno”, del rocker reggiano Luciano Ligabue, per festeggiare i suoi tre decenni di carriera, terrà a battesimo la RCF Arena Reggio Emilia, spazio per grandi eventi unico in Europa, capace di ospitare 100mila spettatori.

Questa mattina il taglio del nastro a Campovolo, dove si trova l’Arena. 

Concerti, spettacoli, artisti da ogni Paese. Tecnologie, sicurezza, accessibilità, insieme a una visuale e una acustica ottimali grazie alla giusta pendenza. Infrastruttura che rende l’Emilia-Romagna ancor più attrattiva per futuri appuntamenti nazionali e internazionali, nata dal recupero di una parte dismessa dell’Aeroporto di Reggio Emilia.

Intervento al quale ha partecipato anche la Regione con uno stanziamento di 1,7 milioni di euro, fondi europei Por-Fesr 2014-2020 nell’ambito delle azioni di riqualificazione dei beni culturali, innesco della collaborazione fra pubblico e privato, che ha realizzato un importante investimento e ha portato al completamento del progetto, anche grazie al lavoro del Comune di Reggio Emilia.

Con un evento musicale molto atteso come il concerto di Ligabue apre definitivamente i battenti un’arena unica nel suo genere, che travalica i confini regionali e nazionali. Debutta uno spazio per musica e spettacolo dal vivo che non ha eguali in Europa, che fa dell’Emilia-Romagna punto di riferimento internazionale sui grandi concerti, con ricadute importanti per l’indotto e il territorio.

Per il Comune di Reggio Emilia la Rcf Arena che inaugura al Campovolo è una splendida notizia per la Città del Tricolore, per tutta la Music Valley dell’Emilia-Romagna e anche  per l’Italia intera.

L’Amministrazione comunale ritiene che questo importante investimento privato possa proiettare la città in termini di attrattività in una nuova dimensione.

 Rcf Arena Reggio Emilia – Campovolo
La storica area per eventi a Reggio Emilia è ora una struttura permanente e attrezzata, immersa in un parco urbano a due passi dalla città, capace di generare nuove sinergie economiche e collocare il territorio in primo piano per entertainment, cultura e turismo a livello italiano ed europeo.
L’Arena si trova infatti in un contesto unico, a due passi dal centro e dalla Tangenziale di Reggio Emilia, dall’Autostrada A1 e dalla stazione ferroviaria Alta Velocità Mediopadana.
Si tratta di un intervento – spiega la Regione – fortemente orientato alla sostenibilità, concepito per garantire la massima sicurezza e il pronto intervento medico, la facilità di accesso, servizi ad alto comfort, collocandosi in una posizione strategica, nel cuore dell’Emilia-Romagna.