Comune di Bologna lancia candidatura dell’arte delle sfogline a patrimonio dell’umanità Unesco

0
287
tortellini sana

(Sesto Potere) – Bologna – 17 marzo 2021 – Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha confermato l’adesione del Comune di Bologna al percorso di candidatura dell’arte delle sfogline a patrimonio dell’umanità Unesco nel corso di un colloquio telefonico con Lucia Borgonzoni, Sottosegretaria al ministero della Cultura.

“Il Comune di Bologna aderisce più che volentieri al percorso della candidatura all’Unesco dell’arte delle sfogline. A seguire questo percorso incaricherò Franco Grillini – ha dichiarato il Sindaco – che si batte da tempo affinché a questa professione venga dato un giusto riconoscimento e che sull’argomento ha presentato in passato progetti di legge in Regione e in Parlamento”.

La candidatura Unesco – afferma in una nota la Coldiretti – è il riconoscimento di una tradizione che resiste e si rafforza nel tempo spinta dalla prepotente successo della dieta mediterranea e della cucina italiana nel mondo.

In occasione del sostegno del Comune di Bologna al percorso di candidatura dell’arte delle sfogline a patrimonio dell’umanità Unesco la Coldiretti ha divulgato anche i dati di un’ indagine elaborata dell’ Ixe’ che dimostra come con l’emergenza Covid più di una famiglia su quattro (26%) sia tornata a cimentarsi nella preparazione casalinga della pasta sotto la spinta del ritorno alla tradizione e del maggior tempo trascorso. 

Sempre secondo un’analisi Coldiretti questa volta su dati Ismea il boom casalingo del ‘fai da te’ ha fatto volare i consumi di farina (+38%) e uova (+14,5%) e se in passato erano soprattutto i più anziani ad usare il matterello per preparare la ‘pasta fatta in casa’ , adesso – conclude la Coldiretti – la passione si sta diffondendo anche tra i più giovani e tra persone completamente a digiuno delle tecniche di preparazione.