Commissione sugli affidi: nessuna anomalia. Biserna: “Giunta Zattini chieda scusa!”

0
274

(Sesto Potere) – Forlì – 12 luglio 2020 – Dopo circa una decina di mesi di consultazioni e attività ricognitiva, tenuto conto del lockdown, la relazione finale della Commissione consiliare d’indagine e di studio sulla rete dei servizi per i minori, richiesta dalla maggioranza di centrodestra e maturata dopo il verificarsi degli episodi di Bibbiano, approderà in consiglio comunale lunedì.

Giancarlo Biserna

Nella lunga relazione dell’assessore comunale al welfare, Rosaria Tassinari , e della presidente della stessa Commissione, Elisabetta Tassinari, presentata in anteprima ai mass media con un lungo comunicato – condiviso dai capigruppo della maggioranza di centrodestra – si legge che nel sistema del welfare comunale per i servizi per i minori e gli affidi si è fatto chiarezza “senza riscontrare alcuna anomalia” pur ravvisando – sempre secondo la giunta – “alcune criticità sull’impianto affidatario cui porre l’attenzione”.

Un esito commentato dall’ex vicesindaco della giunta Balzani, già esponente dell’Italia dei Valori ed oggi componente del Comitato cittadino Forliperbene, Giancarlo Biserna, che in una nota afferma: “E no. Troppo comodo cara giunta comunale di centrodestra arrivare con i risultati dei lavori della Commissione sugli affidi dai quali si evince che “tutto era regolare”, e pensare di cavarsela con un “grazie a tutti e buon lavoro”. Dovresti chiedere scusa ai dipendenti ed operatori dei Servizi Sociali, all’ ASL, alle famiglie, alla città per avere dubitato, sull’ onda di Bibbiano, che a Forlì ci fosse una malagestione nel Servizio”.

“Non puoi chiedere scusa? Politicamente e’ ovvio, non puoi? – domanda retoricamente Biserna – ma almeno non ti arrampicare sugli specchi con i consigli della Commissione sulla prevenzione, sugli organici, sulla necessità di migliorare i rapporti tra ASL e Comune e in sostanza col dire tutto ok, ma dei miglioramenti si possono fare. Lo sappiamo tutti che fu istituita per motivi strumentali per far acchiappar voti alla Lega sulla pelle dei bambini e degli operatori coinvolti. Non puoi chiedere scusa pubblicamente? Almeno impegnati per il futuro per questioni così sensibili ad approfondire in silenzio senza sparare Commissioni bibbianesche, rifuggendo dalla propaganda politica di parte. Comunque con gli Uffici, con i segnalatori e con le famiglie coinvolte qualche incontro lo dovrai pure fare ed è lì che potrai anche chiedere scusa a qualcuno”: conclude Giancarlo Biserna che nota: “Ecco, forse questo è stato il primo vero errore della giunta di Forlì”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here