(Sesto Potere) – Bologna – 11 dicembre 2021 – Il potenziamento dell’accoglienza turistica diffusa, la creazione di una rete collaborativa tra gli operatori turistici del territorio e la formazione permanente, sono gli obiettivi del progetto innovativo “Info Point diffuso” promosso dai Comuni di Casalecchio di Reno, Monte San Pietro, Valsamoggia e Zola Predosa e che ha portato alla creazione di 25 Info Point diffusi presso le strutture ricettive, le attività commerciali e culturali del territorio.
Il progetto, la cui organizzazione tecnica è affidata all’Ufficio Informazione Turistica “Colli Bolognesi”, è gestito dalla Rete di Pro Loco “Reno Lavino Samoggia”.

I nuovi punti di informazione turistica sono stati inaugurati nel mese di novembre e affiancheranno l’Ufficio turistico “Colli Bolognesi” nell’accoglienza dei visitatori. I punti, distribuiti uniformemente in tutte le località, sono distinti esternamente dalla vetrofania con il logo “Io Info”, la cui grafica è stata condivisa con la Destinazione Turistica Metropolitana ora Territorio Turistico Bologna-Modena. All’interno di tutti i punti il visitatore potrà trovare operatori formati e in grado di fornire risposte (anche in lingua inglese) alle esigenze prevalenti, ma anche depliant e materiali informativi su tutti i comuni coinvolti, nonché servizi utili.

La nascita della rete degli “Info Point” è quindi il frutto tangibile di un percorso innovativo iniziato nel corso dell’anno 2020, in pieno lockdown, e che è stato ufficialmente avviato nel mese di febbraio 2021 con un ciclo di cinque incontri formativi in modalità webinar gestiti dai docenti del CAST – Centro Studi Avanzati sul Turismo – dell’Università di Bologna (sede di Rimini).

Ai corsi hanno preso parte oltre 80 operatori turistici locali (ristoratori, strutture ricettive), tra i soggetti più duramente colpiti dalla pandemia da Covid 19, che con tale progetto hanno potuto apprendere strumenti e modalità operative utili al potenziamento delle capacità di comunicazione, accoglienza del turista e conoscere meglio il territorio e gli altri operatori, portando un valore aggiunto non solo alle proprie attività, ma anche all’intero sistema turistico locale. Al termine di questo ciclo di cinque incontri di formazione generale, sulla base di una procedura a evidenza pubblica, sono state selezionate le prime attività nelle quali attivare gli Info Point e a queste strutture sono stati proposti ulteriori tre webinar formativi specifici.

Con l’attivazione degli “Info Point Diffusi” si definisce quindi una tappa significativa di un progetto che proseguirà con ulteriori momenti di formazione e aggiornamento permanente degli operatori turistici, con il duplice obiettivo di qualificare l’offerta esistente e allargare ulteriormente la rete degli Info Point anche ad altre attività.

I venticinque Info Point sono collocati presso i seguenti luoghi e località:

  • Casalecchio di Reno: Associazione Percorsi di Pace (Casa della Pace), Teatro “Laura Betti”,
    Museo Casa NENA, Emilia Viaggi, Cà di Trittoni, Ristorante Tramvia e Sarti Sport.
  • Monte San Pietro: La Casola, Bar “Due di picche”, Non Solo Tabacchi, Bar Badia, La Carapina.
  • Zola Predosa: Azienda Agricola Gaggioli – Agriturismo Borgo delle Vigne, Proloco Zola Predosa e Ca La Ghironda Modern Art Museum.
  • Valsamoggia – Loc. Bazzano: Cartabianca libreria, Rocca dei Bentivoglio.
  • Valsamoggia – Loc. Castello di Serravalle: Pasticceria “Le Delizie del Castello” e agriturismo “Cà Isotta”.
  • Valsamoggia – Loc. Monteveglio: Osteria Clo Filomena Locanda degli Ulivi, in collaborazione Az. Agricola “La Mancina”.
  • Valsamoggia – Loc. Crespellano: Lele Ristorante e Catering.
  • Valsamoggia – Loc. Savigno: Il Pand’Oro – Scuola di Pane, Proloco Savigno in collaborazione con Valsamoggia Bike e Ristorante Amerigo.