(Sesto Potere) – Bologna – 21 dicembre 2021 – “Lo stanziamento dalla Conferenza Stato – Regioni di risorse a fronte delle calamità naturali che hanno colpito le aziende agricole della nostra regione è un risultato straordinario ed è frutto dell’impegno e della collaborazione delle strutture tecniche di Coldiretti con la Regione Emilia-Romagna. Non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione”. Con queste parole il presidente di Coldiretti Emilia Romagna, Nicola Bertinelli, ha commentato il via libera arrivato dalla Conferenza Stato – Regioni alla proposta ministeriale di riparto dei fondi nazionali.

Sono in arrivo oltre 52 milioni di euro di indennizzi alle aziende per le gelate 2021 – fa sapere Coldiretti regionale Emilia Romagna – che si aggiungono ai 13 milioni di euro delle gelate 2020 in erogazione a dicembre per un totale complessivo di 65 milioni.

“Come confermato dall’assessore regionale all’agricoltura, Alessio Mammi, intervenuto ieri in videoconferenza al nostro convegno a FuturPera”, continua Bertinelli “fra dicembre e la primavera 2022 verranno erogati complessivamente circa 100 milioni alle imprese agricole dell’Emilia-Romagna. È un ottenimento importantissimo che dimostra come il dialogo continuo a la collaborazione con le Istituzioni sia determinante per tutelare il nostro comparto, mettendolo in condizione di far fronte alle difficoltà a cui siamo continuamente esposti”.

“Con oltre il 43% delle domande di indennizzo danni da gelate 2021 presentate a livello regionale da Coldiretti (1475 domande delle 3423 totali) è importante aver contribuito allo stazionamento di circa 52,3 milioni di euro, una cifra che sottolinea l’importanza del settore della nostra regione se si pensa che le risorse totali nazionali per il 2021 ammontano a 161 milioni di euro”, ha detto il direttore di Coldiretti Emilia Romagna, Marco Allaria Olivieri.

trattore

“La proficua collaborazione tra i CAA Coldiretti e la Regione Emilia-Romagna – continua Allaria Olivieri – ha permesso di intercettare tutte le aziende agricole danneggiate dalle terribili gelate della primavera 2021 e presentare loro la richiesta di indennizzo danni per ottenere contributi essenziali alla sostenibilità economica e al mantenimento non solo di imprese, ma di un intero settore e del suo indotto”.

Si attende quindi la conclusione delle istruttorie delle domande 2021 per poter procedere alle liquidazioni – fa sapere Coldiretti Emilia Romagna – oltre al pagamento dei danni per le precedenti gelate 2020 per cui si aspetta la ripartizione di 70 milioni di euro tra le Regioni oltre ai 13 milioni di euro già assegnati all’Emilia Romagna e il pagamento dell’ultima tranche di 11,5 milioni di euro per la cimice 2019 oltre ai 51,5 milioni già erogati alle imprese colpite dall’insetto.

L’ortofrutta è il settore che più di tutti subisce gli effetti dei cambiamenti climatici e delle calamità naturali, allo stesso tempo è uno dei comparti maggiormente distintivi per l’agricoltura della nostra regione – conclude Coldiretti Emilia Romagna – interessando un grandissimo numero di aziende agricole e di persone che operano direttamente nel comparto e nell’indotto: è essenziale garantire attenzione e sostegno economico alle imprese per mantenere vivo il settore e garantirne piena sostenibilità economica.