Cna Forlì-Cesena: 35% imprese viaggia a scartamento ridotto, sondaggio Swg

0
184
zanotti e napolitano

(Sesto Potere) – Forlì – 26 marzo 2021 – Al via la campagna per il rinnovo degli organi elettivi di CNA Forlì-Cesena: 11 appuntamenti tra marzo e giugno, per eleggere le imprenditrici e gli imprenditori che andranno a costituire il gruppo dirigente dell’Associazione. “Esserci, sempre!”, è questo il tema della campagna di assemblee che prenderà l’avvio nei prossimi giorni, e che è stata lanciata in una conferenza stampa a cui hanno partecipato il presidente provinciale di CNA Forlì-Cesena Lorenzo Zanotti e il direttore generale dell’associazione Franco Napolitano. CNA, che pone le sue radici nella rappresentanza dell’artigianato, si è ormai consolidata come punto di riferimento per tutte le micro piccole e medie imprese e, negli ultimi anni, anche per il mondo delle professioni, sia iscritte ad albi e ordini che no.

Forlì

Ma come sta il tessuto imprenditoriale del nostro territorio? Alcune chiavi di lettura interessanti ci arrivano da una recente indagine condotta da SWG per conto di CNA Forlì-Cesena su un campione di 441 imprese della nostra provincia. Oltre un terzo delle intervistate (35%) viaggia a scartamento ridotto, più colpito il macrosettore delle produzioni tipiche e di qualità (alimentare, moda, artigianato artistico). Un terzo delle imprese (32%) teme un calo di fatturato nel 2021, con maggiori preoccupazioni nell’ambito della logistica.

Va segnalato che questa rilevazione si è conclusa il 10 febbraio, prima quindi di poter registrare la forte preoccupazione degli operatori della ristorazione e dei servizi, a cui CNA ha più volte dato voce nelle settimane scorse.

Riguardando indietro all’ultimo faticoso anno, è stato chiesto agli imprenditori intervistati chi hanno sentito più vicino a livello personale: si conferma la forza dei legami famigliari (91%), del supporto di collaboratori e colleghi (67%), amici (67%), ma anche altre imprese (32%) oltre che i rapporti di vicinato e quartiere (29%).

A livello più istituzionale, nella crisi della pandemia le imprese del campione hanno sentite più vicine le associazioni di categoria (41%), seguite da banche e finanziarie (18%), regione Emilia Romagna (17%), governo (13%) e comune (7%). Da segnalare anche un 25% che non ha sentito vicino nessuno. Un sì convinto anche per l’attività di CNA Forlì-Cesena, da cui il 70% delle imprese si è sentito molto o abbastanza supportato nell’ultimo anno.

Cesena

In una fase delicata come questa, CNA Forlì-Cesena si è organizzata per poter consentire la massima partecipazione agli associati, quindi in questa fase attraverso assemblee online in videoconferenza, per garantire la sicurezza di tutti.

Il tema della campagna per il rinnovo degli organi sarà, non a caso, “Esserci, sempre!”. Il calendario delle Assemblee elettive 2021 di CNA Forlì-Cesena prenderà l’avvio il 30 marzo, per concludersi il 12 giugno. Si voterà per le presidenze delle aree territoriali: il 30 marzo Cesena Val Savio, il 12 aprile Est Romagna, il 20 Colline forlivesi e infine il 26 Forlì città. Sabato 17 aprile sarà la volta di CNA Pensionati.

A seguire, nel mese di aprile, si terranno le assemblee dei Raggruppamenti di interesse: CNA Professioni, Giovani Imprenditori, CNA Impresa Donna, Turismo e Commercio e Industria.

In conclusione il 12 giugno, con l’insediamento dell’Assemblea territoriale saranno elette la Direzione e la Presidenza territoriali di CNA Forlì-Cesena. In totale 11 appuntamenti tra marzo e maggio, perché è importante partecipare.

Il sistema CNA rappresenta 9.800 imprenditrici e imprenditori nella nostra provincia. CNA Forlì-Cesena conta 23 sedi capillarmente distribuite sul territorio, dove operano 300 collaboratrici e collaboratori. Sono 7.520, infine, le pensionate e pensionati associati.