Clima, dura critica di FridaysForFuture Forlì al sindaco Zattini

0
84

(Sesto Potere) – Forlì – 14 novembre 2019 – I ragazzi di FridaysForFuture Forlì  – come riportato ieri dalla nostra agenzia – ricordano oggi con una nota  ufficiale di essersi  imbavagliati di fronte alle forze politiche di tutto il consiglio per rappresentare come gli allarmi della scienza sull’emergenza climatica e le loro stesse promesse e firme siano state ignorate. “Ieri abbiamo assistito al consiglio comunale e quando abbiamo compreso che il sindaco  Zattini avrebbe continuato a leggere imperterrito il suo programma di mandato che   contraddiceva la mozione approvata il 29 luglio  all’unanimità, senza modifiche, ci siamo imbavagliati” (vedi foto nella pagina, ndr)

Il riferimento è alla mozione   sottoposta da FridaysForFuture Forlì  al Consiglio Comunale e approvata il 29 luglio  all’unanimità che riconosceva l’esistenza di una crisi climatica e ambientale e impegnava il sindaco e la giunta ad agire con la massima priorità.

“Venerdì scorso il sindaco ha presentato il programma di mandato che addirittura contraddice quella mozione. Si parla di “futuro” e di “entusiasmo”, ma non c’è alcun futuro in un pianeta morente. Non c’è futuro in un pianeta in cui le attività umane hanno compromesso il clima così tanto da portare al collasso di interi ecosistemi e creando fenomeni atmosferici così disastrosi da abbassare radicalmente la nostra qualità della vita e la nostra sicurezza.  Abbiamo quindi indetto una conferenza stampa e contattato ogni consigliere singolarmente per ricordare che loro sono i rappresentanti della cittadinanza e in modo unanime il 29 luglio hanno approvato pubblicamente un atto che ora viene quasi totalmente disatteso.  Abbiamo chiesto a consiglieri, quindi, di non approvare il programma di mandato, se non con delle modifiche sostanziali che rispettino in toto la mozione da loro stessi approvata (delibera 78/2019). Ma da parte dei consiglieri della maggioranza non abbiamo neanche ricevuto risposta”:  spiegano i componenti di FridaysForFuture Forlì

La critica è alla giunta Zattini: “l’ultima che può fare qualcosa per contrastare l’emergenza climatica, ma preferisce rimanere a guardare. Forlì, come altri nel mondo, aspetta l’acqua alla gola per svegliarsi. Possiamo permettercelo? Ma che politica è quella che dice di pensare ai propri cittadini più giovani, quando con le sue inazioni sta mettendo a rischio il loro futuro? Che politica è quella che non guarda al di là del mandato elettorale, che non ascolta la scienza e che non agisce con lungimiranza in risposta ad un collasso ambientale annunciato e già parzialmente in corso? Che politica è quella che vuole proporsi come cambiamento, se l’unico vero che vedremo grazie alle sue azioni sarà quello climatico?”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here