(Sesto Potere) – Faenza – 9 gennaio 2023 – Il newspaper finanziario ed economico nazionale Milano Finanza, nella sezione dedicata alle eccellenze regionali, della tradizionale classifica di fine anno pubblicata nell’Atlante delle Banche Leader 2022 (ricavata sulla base dei bilanci 2021), mette LA BCC ravennate, forlivese e imolese al primo posto della graduatoria regionale dell’Emilia-Romagna.

LA BCC ravennate, forlivese e imolese ha ottenuto un MF Index (*) di 9,03 che la colloca ai vertici degli Istituti dell’Emilia-Romagna e tra le prime 6 migliori banche di tutto il Paese (considerando le banche commerciali con mezzi amministrati inferiori a 60 miliardi).

I dati definitivi del bilancio 2022 arriveranno solo tra qualche settimana, ma il Gianluca Ceroni (nella foto in alto), direttore generale de LA BCC ravennate, forlivese e imolese, anticipa: “soddisfazione per il trend di crescita evidenziato da LA BCC anche nell’ultimo esercizio, in particolare per quanto riguarda i finanziamenti concessi a imprese e famiglie. Nuovo record per i mutui casa, ne sono stati concessi ben 3.089 (+251 rispetto al dato record del 2021)”.

Compiaciuto anche Giuseppe Gambi (nella foto in alto), presidente della Bcc Ravennate, Forlivese e Imolese, che commenta: “siamo orgogliosi del lavoro svolto dalla nostra cooperativa di credito nell’ultimo anno con un incremento di oltre 2.300 Soci che ha portato il numero complessivo oltre i 35.000 e con interventi a favore dei territori e dei Soci per oltre 2,4 milioni di euro; numeri che confermano la nostra capacità di interpretare il ruolo di banca locale e di credito cooperativo. Questi importanti risultati sono stati conseguiti grazie all’impegno ed all’attenzione a Soci e clienti mostrati dal personale”.

(*) Il MF Index su cui si basa la classifica delle eccellenze regionali è un indicatore che coniuga diversi parametri di bilancio “con l’obiettivo – si legge nell’Atlante – di individuare gli Istituti che hanno saputo abbinare allo sviluppo della massa amministrata la capacità di fare cassa e generare profitti”. Il MF Index si ricava infatti dalla media ponderata dei punteggi attribuiti ai valori di massa amministrata, cash flow e indice di redditività.