(Sesto Potere) – Reggio Emilia/Modena – 26 aprile 2022 – “La Cisl Emilia Centrale non autorizza nessuno a raccogliere dati presso le case delle persone” con queste parole – categorico e amareggiato – Adelmo Lasagni, segretario generale dei pensionati della Cisl, mette in guardia da quanto segnalato.

Adelmo Lasagni

In alcune province limitrofe, infatti, è accaduto che un gruppo composto di tre persone munito di un falso cartellino identificativo della Cisl, con buste per la raccolta dei 730, si sia presentato a casa di persone anziane con la scusa di raccogliere dati per la denuncia dei redditi, ma in realtà finendo per arraffare oro e contanti.

“Lo schema di questo pericoloso raggiro – prosegue Lasagni – è sempre il medesimo e prende di mira ancora una volta i più fragili. Mentre uno dei truffatori intrattiene la persona compilando il finto 730, gli altri svaligiano casa. È già stata sporta denuncia contro ignoti e invitiamo ad avvisare le forze dell’ordine appena uno di questi figuri dovesse bussare alle vostre porte”.

La Fnp Cisl Emilia Centrale ricorda ai tutti i pensionati e alle persone anziane, invece, che è possibile fare la denuncia dei redditi presso gli sportelli del Caf Cisl territoriali più vicini.