Circoli ricreativi, arrivano i ristori. Soddisfatto Pompignoli

0
188

(Sesto Potere) – Valle del Savio, 18 febbraio. Erano stati tagliati fuori da qualsiasi forma di ristoro e/o indennizzo. Adesso, dopo le sollecitazioni del consigliere regionale Pompignoli e l’appello di molti Sindaci romagnoli, la Regione ha approvato un ulteriore bando, finanziato con oltre 3 milioni di euro, per il rimborso delle spese sostenute da organizzazioni di Volontariato, Associazioni di Promozione Sociale e circoli ricreativi per l’emergenza Covid.

“È una bella notizia” – ha commentato il consigliere regionale Pompignoli intervenendo questa mattina in commissione cultura e politiche giovanili – “queste associazioni sono nella maggior parte dei casi modeste organizzazioni a carattere volontario che si sostengono economicamente con proprie attività ed eventi oltre che dai tesseramenti degli associati.

Elly Schlein

Le misure restrittive “anti-covid” hanno imposto la sospensione di ogni attività, impedendo quindi anche le campagne di tesseramento, vitali per queste categorie, azzerando di conseguenza ogni tipologia di entrata”.

“Non vogliamo che vada chiuso nemmeno un circolo ricreativo nel territorio, specie in montagna” – ha garantito la vicepresidente della Giunta Elly Schlein nel rispondere ai temi posti dal consigliere Massimiliano Pompignoli.

“Mi piace pensare che la nostra interrogazione, depositata prima dell’insediamento del Governo Draghi e dell’apertura del bando regionale, abbia contribuito a mettere in evidenza le difficoltà di questi circoli, soprattutto quelli più colpiti delle aree montane. È importante che la Regione si dimostri al fianco del terzo settore e dell’associazionismo: si tratta di attività importanti per la coesione sociale del nostro territorio e dobbiamo riservare loro la massima attenzione”: conclude l’esponente leghista.