Chiusura Eataly, Morgagni (Forli e Co.): “Difendere lavoro e occupazione”

0
251

(Sesto Potere) – Forlì – 17 aprile 2021 – Federico Morgagni, capogruppo di “Forli e Co.”, stamattina si è recato al presidio sindacale davanti a Eataly (vedi foto in alto) per esprimere alle lavoratrici e ai lavoratori la vicinanza del gruppo comunale garantendo il “massimo impegno per favorire una soluzione della vicenda che tenga conto prioritariamente della difesa della loro occupazione”.

“Abbiamo ascoltato le storie personali di tanti giovani lavoratori e lavoratrici, che magari da pochi mesi si erano sposati o erano andati a convivere, che hanno figli piccoli; sogni e speranze per il futuro spezzati dall’annuncio improvviso dei licenziamenti. Il nostro Paese ha voluto iscrivere il lavoro nel primo articolo della sua Costituzione, eleggendolo a fondamento della Repubblica. Compito primario delle istituzioni è dunque essere al fianco di chi lotta per difendere l’occupazione e si batte per il diritto al lavoro. In coerenza con questo impegno, la nostra volontà è di seguire assiduamente tutti gli sviluppi della vicenda, sollecitando l’Amministrazione comunale a farsi promotrice di un tavolo permanente fra le parti (Ente locale, sindacati dei lavoratori, proprietà, Fondazione, forze politiche del Consiglio comunale), che  lavori unitariamente per trovare una soluzione della vertenza”: scrive in una nota Federico Morgagni.

“Questo tavolo dovrà indicare anche una soluzione per il futuro di palazzo Talenti Framonti, e individuare un nuovo progetto imprenditoriale all’interno di un più complessivo piano di rilancio del Centro storico. Il confronto, a nostro avviso, dovrà anche affermare il principio della precedenza dei lavoratori e delle lavoratrici ex Eataly nelle assunzioni per ogni nuova attività imprenditoriale che verrà avviata negli spazi di Palazzo Talenti Framonti, sia per favorire la rioccupazione delle maestranze sia per non disperderne la professionalità e l’esperienza accumulata in questi anni”: conclude il capogruppo di “Forli e Co.” Federico Morgagni.