Chiusura Eataly. Centrosinistra: Sforzo comune per salvare posti lavoro e rilanciare Palazzo Talenti Framonti

0
206

(Sesto Potere) – Forlì – 26 aprile 2021 – I gruppi consiliari comunali del centrosinistra Partito democratico, “Forlì e Co.” e Italia viva intervengono con una nota congiunta sulla vicenda della della chiusura del negozio Eataly di piazza Saffi, che ha provocato l’avvio delle procedure per il licenziamento collettivo di 30 lavoratori e lavoratrici (che hanno manifestato nei giorni scorsi con i sindacati, ndr: vedi foto) ed ha lasciato sfitti i prestigiosi locali di palazzo Talenti Framonti.

“Come gruppi consiliari di centrosinistra abbiamo monitorato con attenzione l’evolversi della vertenza, esprimendo la nostra vicinanza ai lavoratori e alle lavoratrici coinvolti e sollecitando il massimo impegno di tutte le istituzioni per salvaguardare il diritto al lavoro delle maestranze e individuare una soluzione imprenditoriale che permettesse il rilancio dello spazio occupato dal negozio a marchio Eataly. A seguito delle notizie cautamente positive emerse dai recenti confronti fra le parti sociali, il Comune e la Fondazione, che hanno delineato la prospettiva di diverse proposte imprenditoriali per il rilancio di palazzo Talenti Framonti, riteniamo necessario intensificare ulteriormente lo sforzo di tutte le forze politiche per favorire una soluzione positiva della vicenda, in quello spirito di massima collaborazione che la gravità stessa della situazione impone”: è l’auspicio dei gruppi consiliari del centrosinistra.       

i consiglieri del centrosinistra ph pre-Covid

Per questo motivo stamattina Pd, “Forlì e Co.” e Italia viva hanno formulato una richiesta di un incontro con il Sindaco, l’Assessora Casara e gli altri capigruppo consiliari allo scopo di: “avviare un primo confronto sullo stato della vertenza e le future prospettive commerciali dell’area di palazzo Talenti Framonti, nel quadro di un più complessivo progetto di rilancio per il Centro”.      

“Il nostro auspicio è che tale riunione costituisca il primo passo di un più ampio sforzo corale che le istituzioni e le forze politiche della città dovranno realizzare insieme nelle prossime settimane affinché sia scongiurata questa grave crisi occupazionale e la piazza centrale della nostra città non venga depauperata dalla chiusura definitiva di un’altra attività produttiva, lasciando peraltro vuoto lo spazio di uno dei più prestigiosi palazzi del Centro storico”: conclude la nota  dei gruppi consiliari comunali del centrosinistra di Forlì.