Cesenatico ricorda le 17 vittime forlivesi del naufragio della barca Consolata

0
86
Gabriele Zelli

(Sesto Potere) – Cesenatico – 19 luglio 2021 – Mercoledì 21 luglio 2021 i familiari delle 17 vittime del naufragio della barca Consolata, le autorità di Cesenatico e di Forlì, i rappresentanti del Quartiere e della Casa del Lavoratore di Bussecchio ricorderanno il tragico evento con un’iniziativa pubblica organizzata dalla Cooperativa Casa del Pescatore.

Con le barche storiche messe a disposizione dal Museo della Marineria, che salperanno alle ore 11.00 dal porto canale proprio di fronte alla sede del Comune di Cesenatico, si raggiungerà il punto in cui avvenne la tragedia in un’assolata domenica di luglio (21) del 1946, quando improvvisamente si scatenò su tutta la costa romagnola un fortunale che fece molte vittime.

“Il numero maggiore di morti lo si ebbe tra una comitiva di forlivesi del quartiere Bussecchio”, ricorda Gabriele Zelli, da sempre attivo nell’organizzazione dell’evento (nella foto in alto, ndr) “che aveva raggiunto la spiaggia di Cesenatico per godersi una giornata di sole dopo le tante fatiche del lavoro e per tentare di gettarsi alle spalle gli anni del Secondo conflitto mondiale, terminato da poco più di un anno che aveva causato molti lutti e tante rovine”.

In occasione della cerimonia, una volta raggiunta la posizione dove la barca si capovolse, verrà gettata in acqua una corona di fiori in segno di omaggio ai defunti, nove  dei quali erano bambini. La stessa corona una volta recuperata sarà posizionata sulla lapide con i nomi delle vittime che si trova sul muro della sede del Comitato di Quartiere in via Fontanelle 8, a Forlì, per simboleggiare un legame tra Cesenatico e Forlì che nel corso degli ultimi anni si è cementato grazie alle numerose iniziative organizzate in occasione di questo triste anniversario. 

I forlivesi che intendono partecipare devono prima telefonare a Gabriele Zelli (3493737026) per accertarsi che non sia stato raggiunto il numero di persone ammesso sulle barche in ottemperanza alle disposizioni anti-Covid in atto.