(Sesto Potere) – Cesenatico – 2 novembre 2021 – È stato firmato questa mattina in municipio il Protocollo d’intesa tra il Comune di Cesenatico e la Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena per uno studio di fattibilità che rappresenta il primo passo verso la riqualificazione, il rilancio e lo sviluppo socio-economico della Vena Mazzarini,  il canale che rende unico il centro di Cesenatico, tagliandolo per un chilometro dal porto sino a viale Trento.

La firma, – apposta dal Sindaco Matteo Gozzoli e dal Presidente della Fondazione Roberto Graziani -, è allo stesso tempo la conclusione e l’inizio di un percorso. La conclusione perché arriva al termine di un dialogo che l’ente e la fondazione portano avanti da mesi e si basa sulla volontà dell’Amministrazione di riqualificare uno dei cuori di Cesenatico e sull’attività della Fondazione che si occupa, tra le altre cose, di sostenere e promuovere iniziative tese al recupero, alla valorizzazione e allo sviluppo socio-economico del territorio. La partenza perché la Fondazione affiderà a professionisti del settore questo studio di fattibilità che è il primo passo per la successiva progettazione di interventi di recupero e rifunzionalizzazione della Vena Mazzarini. 

Vena-Mazzarini - POR-FESR

Questo studio sarà necessario inoltre ai fini del reperimento delle risorse necessarie per la realizzazione del progetto, attraverso la candidatura a bandi regionali, statali ed europei.

La quotazione prevista per lo studio è di € 30.000,00 con le spese che saranno equamente ripartite tra il Comune di Cesenatico e la Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena; l’obiettivo è quello di avere a disposizione lo studio entro la metà del 2022 in modo da poter cominciare al più presto la ricerca dei finanziamenti necessari.

Le parole del Sindaco Matteo Gozzoli e di Roberto Graziani, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena

“La riqualificazione del tratto di Vena Mazzarini che da Viale Roma arriva fino al Porto Canale è una delle priorità di questa Amministrazione: il nostro obiettivo è mettere a disposizione della collettività uno spazio pubblico, verde, suggestivo e pronto per attività sportiva, motoria ed eventi. Ringrazio la Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena per aver compreso insieme a noi che questo può essere il momento giusto per dare nuova vita alla Vena. Con uno studio di fattibilità, un progetto serio e strutturato e la aprtecipazione a bandi regionali, statatli ed europei provando anche a intercettare fondi provenienti dal PNRR. Abbiamo davanti cinque anni in cui Cesenatico deve fare un ulteriore salto di qualità e questo passa anche da quello che diveneterà la Vena Mazzarini“, le parole del Sindaco Matteo Gozzoli.

“La Fondazione Cassa di Risparmio siamo lieti di portare avanti un progetto come questo che abbiamo apprezzato sin da subito. La posizione della Vena Mazzarini rappresenta un raccordo fondamentale tra parte marittima e parte storica di Cesenatico ed è il momento giusto per provare a intervenire. Come Fondazione abbiamo come missione quella di sostenere progetti utili al territorio in sinergia con le Amministrazioni Comunali e questa occasione si inserisce perfettamente all’interno del nostro lavoro”, il commento del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena Roberto Graziani.