(Sesto Potere) – Cesenatico – 23 dicembre 2021 – “Un bilancio previsionale 2022 con molti dubbi e poche certezze, scarsi investimenti per la sicurezza, i giovani e il turismo estivo. Ma anche le tanto decantate riduzioni delle tasse, promesse molte volte dalla giunta di centrosinistra ma mai concretizzate, senza dimenticare un PUG e una gestione delle aree delle colonie poco soddisfacente”: sono questi gli aspetti su cui ha insistito maggiormente Emilio Zarrelli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Comunale a Cesenatico, durante l’ultimo appuntamento dell’anno in cui è stato discusso il Bilancio previsionale 2022.

“Viene approvato un documento dove, purtroppo, molte partite risultano ancora aperte e in discussione in Parlamento, motivo per cui non si hanno certezze. Norme e leggi nazionali possono ancora variare provocando ritardi di entrate se non addirittura l’annullamento delle stesse – la premessa di Zarrelli (nella foto in alto) – In fase di consuntivo queste previsioni verranno, in buona sostanza, stravolte e ne siamo già praticamente a conoscenza. Ad esempio, non si hanno ancora certezze per il biennio 2020/2021 degli 800.000 euro previsti come gettito Imu delle piattaforme di idrocarburi. Nonostante questo, però, l’Amministrazione se ne lava le mani e temporeggia: ma a queste condizioni non ci può essere una analisi chiara del Bilancio di previsione”.

gozzoli

Nel corso del proprio intervento Zarrelli si è soffermato anche sul problema della sicurezza. “Molti cittadini, anche non elettori di Fratelli d’Italia, si sono lamentati con me per i forti disagi riscontrati, mentre aspettiamo ancora le nuove assunzioni per le forze di Polizia Locali”, nonché sulle scarse iniziative per i più giovani e sul turismo su cui “si dice di volere investire molto ma alla fine il risultato è stato solo quello di una previsione di un possibile aumento della tassa di soggiorno”.

L’esponente di Fratelli d’Italia ha inoltre mostrato forti perplessità su chi dovrà riscuotere i crediti insoluti. “Sarà un’azienda privata, che in passato ha riscosso poco successo, oppure qualcuno interno al Comune?”. E sulla riduzione delle tasse, a partire dall’ISCOP (Imposta di Scopo), che terminerà nel 2024 ma che “fino ad allora sarà un peso per le casse di tutti i contribuenti. Tasse, imposte… Tante promesse per tagliarle dalla Giunta Gozzoli (nella foto a lato), ma dopo i roboanti proclami non si è visto nulla”.

Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia ha infine trattato gli importanti temi del PUG (Piano Urbanistico Generale) e della gestione delle aree delle colonie di Ponente. Ancora una volta, viste le forti critiche raccolte dall’Amministrazione, Zarrelli ha dichiarato come da parte sua ci sia la voglia e la disponibilità di sedersi a un tavolo per ragionare insieme su come migliorare entrambe le situazioni, grazie anche all’aiuto di tecnici competenti e preparati.