(Sesto Potere) – Roma – 22 gennaio 2022 – Ieri notte ignoti vandali hanno imbrattato le mura del cimitero di Pievesestina, a pochi metri dall’Hub vaccinale di Cesena, con scritte no vax e vernice rossa indirizzate a governo e cittadini.

Un episodio che – appresa la notizia – è stato commentato “con sgomento e sconcerto” da Francesco Marinelli segretario generale Cisl Romagna, (nella foto qui a lato).

“La solita firma che nei mesi scorsi ha colpito altri luoghi tra cui una nostra sede sindacale riminese e le sedi sindacali di Forlì. Questi atti vandalici, purtroppo non isolati, sono frutto di persone che non hanno rispetto neanche per le persone decedute a seguito della pandemia che stiamo affrontando con difficoltà da due anni a questa parte”: evidenzia Francesco Marinelli.

“Ci auguriamo che le forze dell’ordine possano fare luce sul caso e puniscano gli artefici di questo ignobile gesto. Come sindacato sosteniamo la campagna vaccinale in corso che grazie all’impegno del personale sanitario sta dando ottimi risultati così come le cure ospedaliere che si sono rivelate sempre più efficaci. Come sindacato  continueremo fermamente a condannare simili atti di vigliaccheria”: conclude il segretario generale Cisl Romagna, Marinelli.