Cesena, Lega: Aumentano le perplessità sul rifacimento delle Tre Piazze

0
97
gruppo lega in comune a cesena

(Sesto Potere) – Cesena, 30 agosto. “Più procedono i lavori di rifacimento delle Tre Piazze, più si acuiscono le nostre perplessità sull’intera opera. Rimane ancora da capire quale sarà realisticamente l’aspetto finale dell’area, come sarà organizzata la viabilità e la raccolta rifiuti, oggi basata sul raccoglitore Ecoself, trasportato per sei volte al giorno (andata e ritorno) alle spalle del Palazzo del Ridotto da un mezzo pesante, e sulla decina di bidoni rifiuti di esercizi dell’area. Impossibile pensare che l’amministrazione non abbia già pianificato funzioni essenziali che avranno pesanti ricadute su attività e residenti dell’area”. Così in una nota i consiglieri comunali della Lega Antonella Celletti, Fabio Biguzzi, Enrico Sirotti Gaudenzi e Beatrice Baratelli (nella foto in alto), annunciando la presentazione di una serie di interrogativi alla Giunta Lattuca.

“C’è poi da conoscere – aggiungono – quale protezione sia riservata ai grandi, storici, alberi ubicati nelle aiuole rialzate di piazza Bufalini. Piante imponenti che una raccolta firme popolare, nel 2016, chiese di tutelare per scongiurarne l’ingiustificato abbattimento previsto proprio dal progetto oggi in via di realizzazione. L’amministrazione comunale di allora assicurò che gli alberi sarebbero rimasti al loro posto. Vogliamo sapere se l’attuale Giunta Lattuca intenda mantenere la promessa o, sotto sotto, si cerchi qualunque pretesto per non rispettarla. Un altro aspetto da approfondire è quello dei ritrovamenti archeologici. Dagli articoli di stampa si apprendono notizie sporadiche di reperti emersi dagli scavi”.

“Riteniamo importante che sia stilato un elenco pubblico dei ritrovamenti e che, in particolare, sia usata particolare attenzione durante i lavori che attualmente interessano piazza Bufalini.  Infine, ma non ultimo per importanza, chiediamo una conferma ufficiale e scritta dell’avvenuto conferimento e recepimento e dell’effettivo importo di 3,3 milioni di euro dei finanziamenti nazionali e regionali che la Giunta ha assicurato sarebbero arrivati per realizzare i lavori. Il timore è che si ripeta la storia di piazza della Libertà, i cui altissimi costi, aumentati oltre i previsti 3,1 milioni di euro, avrebbero dovuto essere coperti da finanziamenti extra-comunali e sono invece ricaduti interamente sulle spalle dei cesenati”: concludono i consiglieri comunali della Lega di Cesena.