(Sesto Potere) – Cesena – 21 dicembre 2022 – A partire dal nuovo anno gli spazi espositivi del Ridotto e della Pescheria di Cesena torneranno al centro della scena culturale cittadina grazie alle nuove proposte di mostre e percorsi espositivi selezionati nell’ambito del bando promosso dal Comune che mette a disposizione di artisti, galleristi e associazioni, i locali delle gallerie d’arte di Palazzo del Ridotto e della Pescheria, per l’allestimento di mostre ed eventi artistici. 
L’obiettivo è di garantire una migliore qualità della proposta culturale e una programmazione adeguata e di ampio respiro.  

Su un totale di 51 proposte ricevute, la Commissione ha scelto 15 progetti
, che a partire dalle prossime settimane potranno essere fruiti dal grande pubblico. “Poter contare su spazi grandi, luminosi e più che centrali – commenta l’Assessore alla Cultura Carlo Verona – è una vera fortuna e un’occasione imperdibile per artisti e galleristi che in questo modo, esponendo in pieno centro storico, diventano protagonisti del calendario culturale proposto ai cesenati e ai visitatori. Nello specifico, così come definito dal bando, la Galleria del

Ridotto, con la sua superficie espositiva di 146 metri quadrati, ospiterà mostre nell’ambito della pittura, della grafica e della fotografia; mentre i 335 metri quadrati della Galleria Pescheria saranno destinati ad allestimenti pluridisciplinari, tra scultura, installazioni, arte digitale e video arte, performance e street art”.  

Alla Galleria del Ridotto esporranno
: Roberta Baldaro con la mostra di fotografia e disegno “Posto nuovo”; Antonio Bertoni con “Figure”; Ugo Bertotti con “L’amore ai tempi del colera”, tra disegni e acquerelli; Carlo Cola con “Presenze”; Patrizia Garofalo con “Green Thoughts, Green Deeds”; Isabella Guidi con “Le Maestà. 700 pensieri sul pianeta”; Maria Grazia Melandri con “Geometrico Lirico. Il dopo Futurismo di Giovanni Korompay dal 1930 al 1960”; Francesco Montaguti con il percorso fotografico “Urban Theatre: quando la strada è palcoscenico e l’architettura diventa scenografia”; Maurizio Pilò con “Sfogliarsi”. 

Le proposte selezionate per la Galleria Pescheria invece sono
: “Luca Medici – Art Work 2018-2023” proposta da Lorenzo Matteo Argentino; “Aquanae”, installazioni, arte digitale/video arte e performance del Collettivo De Spineto; “Stigma” tra pittura, grafica e installazioni di Jessica Ferro; “Pinto” scultura e pittura di Gabriele Gambuti; “Pesci fuor d’acqua.. tra miracoli, storie e facezie”, un percorso fra pittura, scultura, ceramica e artigianato artistico di Fiorenzo Montalti, Mario Di Cicco, Felice Tagliaferri, Ivo Gensini, Franca Rossi, Michele Chierici, Onorio Bravi e la Bottega Pascucci; “Murales a Cesena” di Werther Vicini.