(Sesto Potere) – Cesena – 19 febbraio 2022 – Cesena accompagna la crescita del mercato delle auto elettriche garantendo alla popolazione, ma anche a tutti coloro che arrivano in città, un nuovo servizio all’insegna della mobilità sostenibile.

Sono sessanta le prime colonnine di ricarica elettrica – charging point – che saranno installate in diversi quartieri, con particolare riferimento alle zone cittadine maggiormente frequentate e abitate. Viale IV novembre, parcheggio Mattarella, Ospedale “Bufalini”, piazza Magnani, Via Anna Frank, Via del Rio, piazza Aldo Moro, Viale Europa, Parcheggi Montefiore, Famila e Ipercoop. Sono questi alcuni degli spazi pubblici dove saranno presenti i 120 punti ricarica di autoveicoli elettrici o ibridi (posti auto) che saranno gestiti dagli operatori che hanno partecipato al bando promosso dal Comune a luglio 2021. Si tratta di: Be Charge, E.CO, Enel x Mobility, Hera Comm e Thef Charging. 

“A nostra disposizione – commenta l’Assessora alla Mobilità Sostenibile e viabilità Francesca Lucchi – ci sarà una prima dotazione di sessanta colonnine di ricarica che saranno posizionate entro il mese di agosto nei punti nevralgici per la viabilità comunale, fatta eccezione per quei luoghi dove è maggiore il fabbisogno di spazi per la sosta, ad esempio il centro storico.

All’Avviso pubblico hanno risposto cinque operatori, attivi a livello locale, nazionale ed europeo, presentando proposte valutate da un’apposita Commissione, la quale le ha ritenute tutte attinenti e coerenti con quanto richiesto. Tutte le proposte infatti prevedono l’erogazione di energia elettrica esclusivamente da fonti rinnovabili ed è per questa ragione che i fornitori che hanno sottoscritto l’apposita Convenzione saranno esentati dal pagamento del canone di occupazione del suolo pubblico”. 

Tra i quartieri coinvolti dalla pianificazione: Centro Urbano, Oltresavio, Cervese Sud, Fiorenzuola, Al Mare, Valle Savio, Cesuola e Dismano. 

“Nell’ambito del Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile – prosegue l’Assessora – abbiamo identificato al 2030 l’obiettivo di portare almeno al 15 per cento degli spostamenti automobilistici, quelli spinti a propulsione  elettrica.  Ad oggi gli autoveicoli elettrici o ibridi in circolazione sul territorio comunale di Cesena sono ancora pochi ma questo tipo di mercato è destinato a proliferare. La presenza di queste prime 60 colonnine garantirà infatti un risparmio compreso fra le 500 e le 1000 tonnellate equivalenti di CO2 all’anno”. 

Come previsto dalla Convenzione per l’assegnazione di spazi pubblici per l’installazione di sistemi di ricarica di automobili elettriche o ibride, agli operatori è richiesto di installare (entro 180 giorni dal momento della firma) e gestire le colonnine garantendo la massima sicurezza agli utenti della strada, prevedere un sistema di pagamento universale e immediato mediante carta di credito da parte degli utenti, sostenere tutti i costi di installazione, manutenzione e gestione sia delle colonnine che della segnaletica relativa agli stalli dedicati dell’intero posto auto dato in concessione, erogare energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili.