Cesena, 80 nuovi punti luce a Led nei Quartieri cittadini

0
200
municipio cesena

(Sesto Potere) – Cesena – 8 giugno 2020 – Prosegue la conversione alla tecnologia a led per l’illuminazione pubblica della città di Cesena e proprio in questi giorni hanno preso avvio ufficialmente i lavori inseriti nei progetti di Carta Bianca 2018 relativi alla installazione di nuovi punti luce in diverse zone della città. Si tratta del primo lotto degli interventi a cui già da mercoledì 10 giugno (salvo imprevisti) farà seguito il secondo per un ammontare complessivo di 233.866.00 euro.

cesena

Le zone interessate dai progetti richiesti dai cesenati e messi a bilancio sono: area cani del Parco Ippodromo per un totale di 4 punti luce (i lavori si concluderanno nella giornata di oggi), area verde di Via Ventimiglia con 4 punti luce, Parco Via Amato di Diegaro con 4 punti luce, Via Capannaguzzo all’incrocio con Via Vetreto per un totale di 2 punti luce. Ancora: Via Tessello e Via San Carlo rispettivamente 7 punti luce a tratto stradale.

I 4 cantieri in Zona Carpineta, per un totale di 11 punti luce, chiuderanno questo primo lotto di interventi. 

Indicativamente il 10 giugno partiranno gli interventi relativi al secondo lotto per un totale di 48 punti luce in diversi quartieri della città e nello specifico in Via Torino all’incrocio con Via Larga (Dismano), Via Assano (Al Mare), Via Borgo delle Rose (Borello), Parco Maganza di Bagnile (Cervese Nord), Parco Iqbal (Cervese Sud), Parco Cesuola (Cesuola), Via Cerchia di San Martino (Ravennate). 

“L’operazione – informa l’Assessore ai Lavori Pubblici Christian Castorri – ha lo scopo di dotare la nostra città di impianti a led che garantiscano alta efficienza e un significativo risparmio energetico. Con questi lavori contenuti in Carta Bianca 2018 proseguiamo il piano energetico già avviato con i progetti contemplati dall’edizione precedente e proposti proprio dai cittadini al fine di rendere più sicuri e vivibili i nostri parchi, le aree verdi cittadine e altre zone dei nostri Quartieri. Una volta conclusi questi primi due lotti, in collaborazione con Energie per la città, avvieremo altri lavori al fine di sostituire impianti dell’illuminazione pubblica ormai obsoleti”. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here