(Sesto Potere) – Cervia – 8 novembre 2021 – Grazie al sistema combinato domiciliare integrale e misto nei primi 9 mesi del 2021 registrato un forte aumento percentuale di raccolta differenziata, che in alcune zone ha raggiunto l’85%. Le attività di Hera per migliorare la raccolta differenziata e promuovere una gestione responsabile dei rifiuti a Cervia stanno dando ottimi risultati, grazie soprattutto al porta a porta.

La modifica del servizio di raccolta rifiuti, che prevede la combinazione di sistema misto (indifferenziato e organico) e integrale (tutti i tipi di rifiuti), coinvolge ad oggi oltre 13.600 utenze fra domestiche e non domestiche, e nei primi 9 mesi del 2021 ha registrato, nelle zone già servite dal porta a porta, aumenti medi di 7 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2020. Ma il vero boom si è evidenziato nelle nuove zone, dove le percentuali vanno da un minimo del 68,1% di Milano Marittima (7.495 utenze) al 80% di Villa Inferno-Cannuzzo-Pisignano (1.512 utenze) fino al 85% di Savio residenziale-Montaletto-Visdomina-Bigatta (1.045 utenze).

Obiettivi del nuovo sistema di raccolta

L’’obiettivo della riorganizzazione del servizio è quello di aumentare la raccolta differenziata fino ad arrivare al 70% previsto dal Piano Regionale dei Rifiuti, per recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, come organico, plastica, vetro, carta, che restano risorse preziose per l’ambiente.

Nonostante il dato sulla raccolta differenziata subisca oscillazioni stagionali, soprattutto a causa del grande afflusso turistico e di proprietari di seconde case, per il 2021 si apprezza un significativo aumento di raccolta differenziata proprio nei mesi centrali estivi per via dell’attivazione dei nuovi servizi a Milano Marittima. Riferendosi alle medie mensili di raccolta differenziata su tutto il territorio comunale, da giugno in poi l’aumento va dal 51,4% del giugno 2020 al 56,1% del 2021; luglio dal 46,2% al 57,2% ((+ 11 punti percentuali), confermato anche in agosto, dove nel 2021 si è registrato un 53,9% contro il 43,2% dell’anno scorso (+ 10,7 punti).

Le stazioni ecologiche: nuovi orari e sconti

Le stazioni ecologiche (o centri di raccolta) gestite da Hera nella provincia ravennate sono intercomunali e i titolari di contratto Tari dei relativi comuni possono utilizzarle tutte indifferentemente: sono la soluzione ambientale più sostenibile e di minore impatto per la raccolta di molte tipologie diverse di rifiuti urbani e assimilabili, perché qui i rifiuti vengono recuperati, riciclati o smaltiti in modo controllato.

Per i cittadini che consegnano i rifiuti alla stazione ecologica, correttamente separati, sono previsti incentivi secondo quanto indicato dal Regolamento Ambientale Comunale e di seguito riportato: 4 €/conferimento (indipendentemente dal numero di pezzi) con al massimo 3 conferimenti scontabili/anno per apparecchiature elettriche ed elettroniche di grandi dimensioni – Raee, ingombranti di origine domestica; 0.15 €/Kg per carta/cartone, lattine, oli alimentari (da cucina), oli minerali (da motore), plastica, vetro, batterie auto.
Presso i centri di raccolta è possibile richiedere la compostiera, che consente di ridurre i rifiuti prodotti trasformando il rifiuto organico in terriccio, che si può quindi riutilizzare a Km0 per migliorare la fertilità del terreno. La compostiera è ritirabile gratuitamente se utilizzata in alternativa alla raccolta dell’organico; tale opzione dà diritto ad uno sconto di 5 euro/anno per ogni componente del nucleo familiare, mentre per l’utilizzo della concimaia lo sconto è di 10 euro/anno.

Buone regole per differenziare i rifiuti

E’ importante ricordare, come riportato anche nei calendari di raccolta, che per quanto riguarda l’indifferenziato verranno svuotati solo i contenitori consegnati. Uno o più sacchi depositati in strada non saranno prelevati e verranno considerati a tutti gli effetti scarichi abusivi come da Regolamento Comunale. Per recuperare la maggiore quantità di materiali riciclabili, nel contenitore dei rifiuti indifferenziati va conferito solo ciò che rimane dopo aver separato bene tutti i rifiuti differenziabili.