(Sesto Potere) – Cesena – 19 febbraio 2022 – Cosa ci fanno Renato Serra, Filippo Tommaso Marinetti, Lucio Fontana e Bruno Munari a Cesena Fiera? Sono gli “ospiti” speciali della kermesse del libro antico in programma a Cesena Fiera sino a domenica 20 febbraio (orario 9-18.30).

Appuntamento con la decima edizione di ‘C’era una volta il libro’ insieme alle proposte di una quarantina di espositori specializzati da tutta Italia a cui si aggiungono i 200 espositori della mostra mercato dedicata agli appassionati di antichità. Evento dedicato a bibliofili e collezionisti, sono tante le curiosità a “C’era una volta il libro” proposte dagli espositori. A partire dal “ritorno a casa” del manifesto funebre stampato dal Comune di Cesena in occasione della commemorazione di Renato Serra, deceduto sul Monte Podgora il 20 luglio del 1915.

Sempre di quegli anni è la riproduzione anastatica di “Zang Tumb Tuuum” (Edizioni Futuriste di Poesia, Milano 1914) di Filippo Marinetti, 50 copie numerate in tutto, primo volume delle parole in libertà, nonché primo esempio concettuale e pratico di “libro d’artista” del ’900, concepito per una diffusione non più elitaria (come avveniva nei libri simbolisti), ma più allargata, influente, e militante.

E ancora, il volume di Bruno Munari “Good design. All’insegna del Pesce d’Oro” (Vanni Scheiwiller, Milano 1963), libro di grande importanza che sottopone le forme della natura al giudizio ironico del designer. Un esempio di good design? L’arancia: “un oggetto quasi perfetto dove si riscontra l’assoluta coerenza tra forma, funzione e consumo”. Sempre a proposito di arte un altro importante testo è quello di Guido Ballo e Lucio Fontana, “Idea per un ritratto” (1970), mentre in fiera è possibile trovare anche un volume che fece epoca per la polemica che accese tra i poeti visiti sul tema del collage: Franco Vaccari “Entropico” (Sampietro editore, Bologna, 1966).

Questa è una piccola parte della vasta offerta fieristica dove è possibile trovare libri d’antan di pregio, dal XV secolo in poi, ma anche tantissime – decisamente più abbordabili – curiosità bibliografiche del più recente ‘900, come i fuori catalogo, le ricercate prime edizioni e i volumi autografi che accompagnano l’offerta bibliografica d’occasione, per un bottino in carta e inchiostro vastissimo e adatto ad ogni tasca.

A rendere ancora più esclusivo l’evento anche la mostra collaterale dedicata alle macchine per scrivere d’epoca, “Quando la mano declinò sul tasto”. Curata dal collezionista Cristiano Riciputi, presenti una trentina pezzi che hanno la storia, dalla seconda metà dell’800 agli anni ’30 del secolo successivo.

L’evento viene ospitato nella cornice di “C’era una volta…” la kermesse dedicata al brocantage, vintage e officina antiquaria in programma negli stessi giorni con circa 200 espositori da tutta la Penisola. L’ingresso è unico.

L’organizzazione è a cura di Cesena Fiera, con il patrocinio del Comune di Cesena e della Provincia di Forlì-Cesena. Media partner: Maremagnum.com

Info

Luogo di svolgimento: Cesena Fiera – Pievesestina di Cesena (Fc)

Orario: 9.00 – 18.30

Ingresso: 3 euro. Gratuito fino ai 14 anni e dopo i 70. Obbligatorio il Greenpass e mascherina FFP2.

Info con possibilità di acquistare il biglietto on line: www.ceraunavoltantiquariato.com
FB C’era una volta il Libro
Tel. 333 3308106 – info@ceraunavoltantiquariato.com