(Sesto Potere) – Bologna- 25 aprile- Come avvenuto in passato, il Comune di Bologna promuove un sistema integrato di centri estivi, organizzati, a partire da un progetto educativo, da soggetti privati e pubblici in possesso di determinati requisiti soggettivi, rispetto al quale il Comune di Bologna esercita un ruolo di governo dell’offerta complessiva, favorendo le condizioni di accessibilità e di pari opportunità dell’utenza.

Come per gli anni precedenti sono previsti dei contributi alle famiglie residenti a Bologna per favorire l’accesso alle diverse opportunità estive, a parziale o totale copertura delle tariffe applicate dai gestori dei centri estivi convenzionati.

Come da comunicazione della Regione Emilia-Romagna, per l’estate 2022 potranno accedere ai contributi le famiglie con Isee fino a 28 mila euro. Lo sconto sulla tariffa settimanale per ciascun figlio potrà arrivare fino a 112 euro, per un contributo totale massimo di 336 euro.

Il contributo è destinato alle famiglie composte da entrambi i genitori, o uno solo in caso di famiglie monogenitoriali, occupati, con figli tra i 3 e i 13 anni, nati cioè dall’1 gennaio 2009 al 31 dicembre 2019.
Bambini e ragazzi con disabilità, di età compresa tra i 3 e i 17 anni, cioè nati dall’1 gennaio 2005 al 31 dicembre 2019, sono ammessi al contributo indipendentemente dall’attestazione Isee delle famiglie.

Possono dunque chiedere il bonus le famiglie nelle quali entrambi i genitori siano lavoratori (oppure un genitore, in caso di nucleo monogenitoriale), uno o entrambi i genitori siano fruitori di ammortizzatori sociali, o nelle quali uno o entrambi i genitori siano disoccupati e abbiano sottoscritto un Patto di servizio quale misura di politica attiva del lavoro.
Ammesse anche quelle famiglie dove un solo genitore è impegnato in modo continuativo in compiti di cura, se nel nucleo familiare è presente una persona con disabilità grave o non autosufficiente.

Per beneficiare del contributo è quindi necessario presentare l’attestazione Isee/Dsu al Comune. Sono considerate valide le Isee già presentate al Comune per usufruire di tariffe agevolate per l’accesso ai servizi educativi e scolastici per l’anno 2021/2022: chi avesse già presentato una Isee/Dsu valida dunque non deve fare nulla.

Per chi non avesse presentato alcuna attestazione Isee per l’anno scolastico in corso o per chi intendesse presentarne una nuova sottoscritta nel 2022, è possibile farlo fin da ora tramite il portale Scuole On Line: link https://scuola.comune.bologna.it/portaleSISM2/

Se la presentazione verrà effettuata entro il 6 maggio sarà possibile usufruire del contributo all’atto dell’iscrizione al centro estivo come sconto sulla tariffa richiesta dal gestore. Dopo tale data il contributo potrà essere erogato, per gli aventi diritto, solo sotto forma di rimborso.

In caso si presenti una nuova Isee/Dsu, la stessa verrà automaticamente applicata a tutti i servizi attivi e per tutti i minori del nucleo a partire dal primo bollettino utile relativo a servizi già in corso di fruizione nell’anno 2021/2022.

Sarà possibile iscriversi ai centri estivi indicativamente a partire dalla metà di maggio. Nel bando di iscrizione ai centri estivi saranno diffuse tutte le indicazioni sulla modalità di fruizione del contributo a parziale copertura della retta. Le iscrizioni saranno raccolte solo in modalità online sul portale Scuole On Line del Comune di Bologna. Per poter iscrivere i propri figli è necessario essere in possesso di credenziali Spid.