Castelfranco Emilia, Comune introduce la vocale neutra ‘schwa’: “E’ più inclusiva”

0
451

(Sesto Potere) – Castelfranco Emilia (Modena) – 14 aprile 2021 – “Da diverse settimane avete visto comparire in alcuni nostri post il simbolo schwa, ǝ, a chiusura di alcuni termini usati. Abbiamo deciso di adottare un linguaggio più inclusivo: al maschile universale (“tutti”) sostituiremo la schwa (“tuttə”), una desinenza neutra. Questo non significa stravolgere la nostra lingua o le nostre abitudini, significa fare un esercizio di cura e attenzione verso tutte le persone, in modo che si sentano ugualmente rappresentate”:

a scriverlo nella propria pagina Facebook il Comune di Castelfranco Emilia, in provincia di Modena. giustificando l’utilizzo  della vocale neutra: ə.

“Di cosa si tratta? Ecco una breve spiegazione! Il rispetto e la valorizzazione delle differenze sono principi fondamentali della nostra comunità e il linguaggio che utilizziamo quotidianamente dovrebbe rispecchiare tali principi. Ecco perché vogliamo fare maggiore attenzione a come ci esprimiamo: il linguaggio infatti non è solo uno strumento per comunicare, ma anche per plasmare il modo in cui pensiamo, agiamo e viviamo le relazioni. Ecco perché… E’ un passo importante verso uno dei nostri obiettivi: una società e una comunità inclusiva, equa e coesa!”: spiega ancora il Comune di Castelfranco Emilia.

Per l’amministrazione comunale – guidata da una coalizione di centrosinistra (Pd e due liste civiche) – è consuetudine pubblicare informazioni nelle proprie pagine social con messaggi multilingue, l’ultimo appena ieri per augurare “un felice inizio del periodo di Ramadan alle concittadine ed ai concittadini di religione musulmana” con una scritta in arabo (vedi foto qui nella pagina, ndr).