Caso Floyd, Articolo Uno Forlì al centrodestra: Fatto grave far mancare il numero legale

0
286
aula consiglio comunale vuota

(Sesto Potere) – Forlì – 30 giugno 2020 – Articolo Uno Forlì condanna: “con la massima nettezza” quanto accaduto durante il Consiglio comunale di ieri, quando la maggioranza di destra ha abbandonato l’aula consiliare provocando la conclusione della seduta per mancanza di numero legale, allo scopo di impedire la discussione e messa al voto del punto all’ordine del giorno presentato dai gruppi consiliari del centrosinistra sulla condanna del razzismo e delle discriminazioni ed in particolare il caso Floyd.

aula consiglio comunale vuota

“Sconcerta e avvilisce il fatto che la maggioranza non riesca a prendere nemmeno una semplice posizione di principio contro quelle forme di discriminazione bandite dalla nostra Costituzione. Incredulità ancora maggiore deriva dal fatto che questo si sia svolto sotto gli occhi del sindaco Zattini, in teoria chiamato a rappresentare tutti i forlivesi, che, sebbene invitato ripetutamente dalle opposizioni ad intervenire per porre fine al pessimo spettacolo in corso, non solo si è disinteressato della questione ma ha a sua volta abbandonato l’aula”: evidenzia Articolo Uno Forlì

“Oltre al rilievo della questione in discussione l’atto di far mancare il numero legale per sospendere il dibattito su di un argomento sgradito rappresenta un fatto grave in sé, segnale di scarsa cultura democratica e di rifiuto per il confronto e il dialogo civile. Facciamo appello alla nostra comunità e al suo ricco tessuto associazionistico e organizzativo affinché prenda posizione e si schieri su una vicenda che porta Forli per l’ennesima volta alla ribalta per un caso di discriminazione e intolleranza e, più in generale, contro il tentativo strisciante di comprimere e dequalificare gli spazi e i luoghi del dibattito democratico nella città”: conclude la nota di Articolo Uno Forli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here