Caso Diciotti, il M5s salva Salvini

(Sesto Potere) – Roma – 18 febbraio 2019 – Gli attivisti del Movimento 5 stelle votano oggi, dalle 11 alle 20 (ieri l’orario annunciato era dalle 10 alle 19) , sulla piattaforma Rousseau, la richiesta di autorizzazione a procedere chiesta dal tribunale dei ministri nei confronti del ministro  dell’Interno Matteo Salvini , accusato di accusato di ‘sequestro di persona’ per la decisione di aver trattenuto a bordo della nave Diciotti  , nell’agosto del 2018, un gruppo di migranti (117 in tutto) senza farli sbarcare sul suolo patrio.

di maio pizza

Il quesito sottoposto  agli iscritti prevede che si debba rispondere con un ‘Sì’, se si vuole negare l’autorizzazione a procedere o con un ‘No’ se si vuole, al contrario, che il ministro dell’Interno venga processato.

Stasera per ragionare sull’esito del voto on line si svolgerà una riunione congiunta dei gruppi di Camera e Senato del M5S, alla presenza di Luigi Di Maio , che in questi giorni tace sull’argomento, per stabilire la linea da seguire  domani in giunta per le Autorizzazioni a procedere del Senato e decidere se  Salvini debba comparire davanti ai giudici del Tribunale dei ministri di Catania per il caso Diciotti, oppure se risparmiargli il processo.

Dalle colonne della sua pagina Facebook  il fondatore del M5S , Beppe Grillo, ironizza: “Se voti ‘Sì’ vuol dire ‘No’. Se voti ‘No’ vuol dire ‘Sì’. Siamo tra il comma 22 e la sindrome di Procuste!”.

Con riferimento al paradosso del Comma 22 (formulato nel romanzo Catch 22 di Joseph Heller) che riguarda un’apparente possibilità di scelta in una regola o in una procedura, dove, in realtà, per motivi logici nascosti o poco evidenti, non è possibile alcuna scelta ma vi è solo un’unica possibilità, ed alla sindrome di Procuste  che attanaglia le persone che, a causa della loro insicurezza o semplicemente perché non hanno le competenze necessarie, cercano di mettere in ombra coloro che possono superarle.

AGGIORNAMENTO

Chiuse le operazioni di voto,  alle 21.30, sulla piattaforma Rousseau sul caso Diciotti. I votanti sono stati 52mila: e la maggioranza (30.948 pari al 59,05%) si è espressa contro l’autorizzazione a procedere per il ministro Salvini . Solo 21.469 (40,95%) era favorevole all’autorizzazione a procedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *