(Sesto Potere) – Carpi – 26 ottobre 2021 – Il 21 ottobre numerosi genitori di studenti minorenni hanno manifestato la loro preoccupazione per quanto accaduto davanti a una scuola media di Carpi, nel modenese, dove s’è svolto un volantinaggio per promuovere prodotti a base di cannabis light.

“Un fatto gravissimo”: secondo  Fratelli d’Italia Carpi (che sollecita l’amministrazione a prendere posizione e ricorda come il PD “abbia bocciato un’apposita mozione che chiedeva la dotazione di un cane anti droga per la Polizia municipale“) e  Gioventù Nazionale, organizzazione giovanile del partito di Giorgia Meloni.

Portugal is Europe's second-largest cannabis consumer, according to an EU  survey - Worldakkam

Anche il Consigliere e Coordinatore regionale di FdI Michele Barcaiuolo è intervenuto: “La cannabis, in Italia, è considerata, ai sensi del DPR 309/90, uno stupefacente, tuttavia, vi sono alcune disposizioni normative elaborate nel tempo che ne ammettono l’utilizzo in casi specifici e consentono l’apertura di negozi per la vendita. Nonostante la normativa lo preveda, è inaccettabile che un’Amministrazione comunale, che dovrebbe prioritariamente difendere la salute della propria comunità, soprattutto le fasce più fragili, continui a dare adito alle richieste scellerate del proprio partito di riferimento (il PD) chiedendo a gran voce una maggiore legalizzazione e commercializzazione delle droghe, consentendo la pubblicità di sostante nocive, e alle volte mortali, a soggetti minorenni” afferma in una nota Barcaiuolo.

La cannabis interferisce e modifica la normale maturazione cerebrale degli adolescenti, modifica la loro personalità e la loro capacità decisionale e dà conseguenze tanto più gravi quanto più precoce è la prima assunzione e quanto è più frequente e duratura” – aggiunge l’esponente di FdI , che aggiunge – “La Regione e il Sindaco di Carpi Alberto Bellelli prendano una posizione netta contro la vendita e la legalizzazione delle droghe, sfatando il mito delle cosiddette “droghe leggere” e ponendosi realmente dalla parte del benessere e della salute dei cittadini”: chiosa Barcaiuolo.