Cade ultraleggero vicino a Roma: muore la promessa del nuoto forlivese Lombini

0
439
fabio lombini

(Sesto Potere) – Forlì – 31 maggio 2020 – In una tragedia aerea è morto questa mattina Fabio Lombini, 22 anni, originario  di Castrocaro Terme ,  atleta del GS Forlì Nuoto, tesserato per De Akker Team, promessa del nuoto nazionale. L’incidente avvenuto a Grugnole e Acciarella, il veivolo ultraleggero era decollato dall’avio superficie dalla pista della scuola di volo di Crazy Fly , a Nettuno. Nell’impatto ha preso subito fuoco.

fabio lombini

La notizia dell’incidente –  avvenuto per cause da accertare – è stata diffusa dalla pagina Twitter dei Vigili del Fuoco intervenuti intervenuti sul luogo del sinistro (nella foto in basso, ndr)   con 5 mezzi per domare le fiamme.

Deceduti i due occupanti dell’aereo. Il secondo era Giole Rossetti, 23 anni, tesserato con l’Aurelia nuoto.

“Scoprire che nell’incidente di Nettuno sono morti i giovani nuotatori Fabio Lombini e Giole Rossetti ci ha sconvolto. Fabio, 22 anni, era un atleta delle Fiamme Rosse. Il Capo Dipartimento Mulas, il Capo del Corpo Dattilo e i Vigili del Fuoco si stringono al dolore delle famiglie”: si legge in una nota del corpo.

 Lombini, argento ai campionati assoluti invernali del 2017 nei 200 stile libero, stava svolgendo un allenamento collegiale di nuoto al centro federale di Ostia, seguito dal responsabile tecnico Stefano Morini ed accompagnato dal suo allenatore Alessandro Resch

Anche Gian Luca Zattini, sindaco di Forlì, commenta la notizia: “Con sgomento e profonda commozione abbiamo appreso la tragica notizia della scomparsa di Fabio Lombini. E’ un dolore straziante per l’intera comunità forlivese che in questo momento si stringe alla sua famiglia, agli amici e al mondo sportivo romagnolo e nazionale di cui era componente.
Nuotatore di altissimo livello e giovane dalle spiccate qualità umane, Lombini era esempio quotidiano di forza di volontà e testimone dei valori più alti dello sport”.

il luogo dell’incidente

Per queste sue qualità Lombini era diventato nell’autunno 2019 anche “Ambasciatore dello Sport di Forlì” (vedi foto in alto, ndr), un riconoscimento civico conferito dall’Amministrazione comunale a quei protagonisti in campo nazionale e internazionale in grado di abbinare risultati d’eccellenza a capacita’ di essere modelli di fair play, educazione e rispetto.

“A nome dell’intera Città di Forlì esprimo sentimenti di cordoglio e partecipazione al lutto”: conclude il sindaco di Forlì.

“La Federazione Italiana Nuoto, sconvolta e attonita, esprime le più sentite condoglianze a familiari, amici e società di appartenenza. Giungano a tutti loro i sentimenti di cordoglio del presidente Paolo Barelli, dei presidenti onorari Lorenzo Ravina e Salvatore Montella, dei vice presidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, del segretario generale Antonello Panza, del consiglio e degli uffici federali, del direttore tecnico della squadra nazionale di nuoto Cesare Butini e dell’intero movimento acquatico.”: si legge in una nota della FIN – Federazione Italiana Nuoto.

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un’inchiesta sull’incidente.

Con un post sulla sua pagina Facebook, il sindaco di Castrocaro, Marianna Tonellato, nell’unirsi al lutto per la tragica morte di Fabio , ricorda un particolare commovente: “Ci dovevamo accordare per un riconoscimento ai suoi meriti sportivi in Consiglio Comunale, ma era difficile con i suoi mille impegni… sempre in giro per il mondo per gare e allenamenti. E poi è scoppiata questa pandemia che ci ha arrestato. Non riuscirò mai a consegnarglielo, e questa cosa ora mi fa sinceramente piangere”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here