(Sesto Potere) – Forlì – 16 settembre 2021 – “L’avvio delle scuole ha fatto riemergere problemi di sovraffollamento degli autobus negli orari di punta. Le lamentele dei cittadini sono giustificate, soprattutto quando non si riesce a mantenere il distanziamento necessario a causa dell’emergenza sanitaria, e si vedono mezzi saltare fermate perché già pieni”: a dirlo è Sara Londrillo, portavoce provinciale Europa Verde Forlì-Cesena.

“La situazione era prevedibile, ovviamente, e già anno scorso Europa Verde ha fatto una serie di proposte per risolvere il problema e consentire una mobilità sostenibile e sicura. Occorre sicuramente spingere il più possibile sulle piste e corsie ciclabili, più veloci da realizzare ed altrettanto sicure, aumentare la frequenza dei passaggi negli orari di punta e distanziare quando possibile gli orari di ingresso, per ridurre i picchi di utenza, realizzare corsie preferenziali che aumentino la rapidità dei mezzi pubblici. Le strade scolastiche sono un altro tassello importante che permette di mettere in sicurezza gli accessi alle scuole, impedendo alle auto di accalcarsi pericolosamente davanti agli ingressi, rallentando tutti i mezzi”: aggiunge la portavoce provinciale Europa Verde Forlì-Cesena.

“Una mobilità sostenibile è anche una mobilità più scorrevole, che evita gli ingorghi ed incrementa la sicurezza di tutti. Occorre sfruttare al massimo i fondi del PNRR per fare interventi strutturali che riducano la necessità di utilizzare auto private, spesso quasi vuote, rendendo sempre più comodo e veloce sfruttare i mezzi pubblici, in tutti gli orari”: conclude Sara Londrillo.