Bullismo, cyberbullismo e della devianza minorile: polizia incontra studenti del Bachelet

0
213

(Sesto Potere) – Ferrara – 25 febbraio 2021 – Nella giornata odierna, in video collegamento, ha avuto luogo il secondo incontro con le scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Ferrara, nell’ambito del protocollo d’intesa siglato in Prefettura tra tutte le Istituzioni per la prevenzione e la lotta ai fenomeni del bullismo, cyberbullismo e della devianza minorile.

Fenomeni che da anni preoccupano sempre più le famiglie e gli educatori e sono dilaganti soprattutto tra gli adolescenti rappresentando una emergenza civile.

L’iniziativa si pone nell’ottica della vicinanza alle fasce più deboli cosiddette “ a rischio “, tra le quali si annoverano i giovanissimi, nella convinzione che solo attraverso la prevenzione, l’informazione e l’educazione sia possibile arginare avvenimenti che rappresentano, un vero dramma sociale e culturale.

Al progetto educativo sono intervenuti, il Dr. Giuseppe De Baptistis, Responsabile delle Relazioni Esterne della Questura e l’Ispettore Superiore Alessandro Paltrinieri Responsabile della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni, per dibattere su “ Devianza minorile e delinquenza “, “Bullismo e cyberbullismo rischi e pericoli” , illustrando l’evoluzione del fenomeno con l’avvento dei social network e informare i ragazzi sulle implicazioni di comportamenti che possono generare dei risvolti gravi, spesso drammatici.

L’iniziativa, che ha visto la partecipazione di oltre 100 studenti dell’Istituto Scolastico “ Bachelet “ di Ferrara, segue quella già messa in campo all’inizio dell’anno scolastico con l’incontro di tutti i Dirigenti scolastici e la distribuzione ad ogni studente, attraverso la partecipazione dei rappresentanti di classe, di circa 15.000 brochure informative sul bullismo/cyberbullismo e sulle conseguenze che derivano dall’uso di alcol e stupefacenti.

Il Questore di Ferrara Cesare Capocasa ha commentato: “ E’ indispensabile una opera di sensibilizzazione e informazione continua, anche attraverso iniziative come queste che concorrono a formare una nuova generazione consapevole sia delle potenzialità che dei rischi del web affinchè navigare in internet rimanga una opportunità e non un rischio ”