Boom dell’e-commerce in Emilia-Romagna fra lockdown e ripartenza

0
190

(Sesto Potere) – Bologna – 5 agosto 2020 – Secondo i dati elaborati dal Centro studi di Confartigianato Emilia-Romagna, nel trimestre marzo-maggio 2020, si calcola che il valore delle vendite attraverso il canale dell’e-commerce, in regione, è incrementato di 194 milioni di euro. Una crescita particolarmente significativa nel difficile contesto della crisi provocata dal Covid-19.

Nel corso dell’emergenza sanitaria le micro e piccole imprese emiliano-romagnole hanno significativamente aumentato l’utilizzo del canale digitale per relazionarsi con clienti e fornitori. Secondo l’ultimo sondaggio realizzato dal Centro studi di Confartigianato Emilia-Romagna si riscontra che il 57,3% delle imprese intervistate ha implementato l’utilizzo di una o più tecnologie digitali tra le quali sito web, social network, piattaforme di videoconferenze, formazione on-line ed e-commerce.

In valore assoluto si tratta di 162 mila micro e piccole emiliano-romagnole. In particolare, il 70,5% di queste imprese ha aumentato l’utilizzo di uno o più strumenti digitali, il 36,9% ne ha ampliato le funzionalità e il 29,1% ha introdotto uno o più strumenti digitali, non presenti in azienda prima della crisi da coronavirus.

“Le micro e piccole imprese della regione hanno dimostrato ancora una volta di saper reagire alle difficoltà ricorrendo in questo caso al digitale – commenta Amilcare Renzi, segretario di Confartigianato Emilia-Romagna -, strumento che da sempre Confartigianato considera uno dei driver fondamentali per la ripartenza dell’economia. In questi dati c’è anche, e soprattutto, il grande lavoro compiuto dalle Associazioni di Confartigianato nei territori, ad affiancare in modo efficace le imprese in questa difficile fase”.

Clicca qui per scaricare la ricerca del Centro Studi di Confartigianato Emilia-Romagna

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here