(Sesto Potere) – Bologna – 12 ottobre 2022 – Bologna si pone al centro del dibattito attuale sui temi dell’economia sociale e lo fa con quattro giornate di confronto tra diversi protagonisti di livello nazionale ed europeo.

Un programma ricco di appuntamenti, che animerà la città tra il 18 e il 21 ottobre, per contribuire alla costruzione di un nuovo modello di sviluppo che abbia l’economia sociale come uno dei sui pilastri principali, in grado di generare crescita economica, buona occupazione e inclusione sociale. 

il sindaco Lepore

Le giornate del 18 e 19 daranno il via al programma e segneranno l’inizio di un percorso partecipato che, partendo dalla presentazione del Manifesto per l’Economia sociale e dal confronto con diverse realtà del territorio, porterà, entro l’estate 2023, alla costruzione del Piano metropolitano per l’Economia Sociale. 

Il 20 ottobre, rappresentanti politici e realtà della cooperazione dialogheranno sul ruolo della società civile europea per lo sviluppo dell’economia sociale.

Sarà inoltre presentata la ricerca di Labores per Unipolis e Asvis “Il diritto di affermarsi – Per un lavoro dignitoso tra welfare, tutele ed economia sociale”.

 In questi stessi giorni Bologna ospiterà anche l’evento “Just Transition” di Eurocities Social Innovation Lab.

La settimana si concluderà il 21 ottobre con l’incontro di esponenti nazionali ed internazionali della società civile, alla presenza del Ministro del Lavoro Andrea Orlando e del Commissario Europeo Nicolas Schmit (nella foto in alto) che si confronteranno sulle prospettive europee e locali dell’economia sociale.

Interverranno tra gli altri: Daniela Freddi, Marco Panieri, Emily Clancy, Sergio Lo Giudice, Alessandro Lombardi, Vincenzo Colla, Matteo Lepore (nella foto a lato), Matteo Zuppi e rappresentanti di: Alleanza delle Cooperative italiane, Asvis, Unipolis, Città metropolitana di Bologna, Comune di Bologna, Eurocities/Social Innovation Lab..

Sono già aperte le iscrizioni per partecipare agli incontri del 18 e 19 ottobre “L’economia al servizio delle persone. Verso il Piano Metropolitano per l’Economia Sociale”