(Sesto Potere) – Bologna – 19 gennaio 2022 – Il sindaco di Bologna Matteo Lepore ha consegnato il 17 gennaio la Turrita d’Argento alla memoria di Guido Ferrarini, al figlio Piero, direttore artistico del teatro Dehon. La cerimonia si è tenuta in Sala Anziani di Palazzo d’Accursio nel primo anniversario della scomparsa di Ferrarini.

“Con il suo Teatroaperto e il Teatro Dehon, nei decenni – ha sottolineato il sindaco Matteo Lepore – ha  fatto di Bologna un luogo consapevole della sua identità, aperto al teatro popolare. Ha scommesso sull’eredità di Bologna e oggi abbiamo un grande patrimonio sul quale andare avanti”. 

La delegata del Sindaco alla Cultura, Elena Di Gioia, ha letto le motivazioni del conferimento della Turrita, nella dedica si sottolinea che: “La scena teatrale bolognese, per oltre 40 anni, è stata segnata in maniera indelebile dalla passione e dal lavoro di Guido Ferrarini. Una presenza forte e tenace che da un anno ci ha lasciato, consegnando alla città di Bologna una preziosa eredità.
Autore, regista e interprete, ha messo in scena più di 60 pièces teatrali ed è stato il volto e l’anima della Compagnia Teatroaperto e del Teatro Dehon. Dal quartiere della Cirenaica all’attenzione nazionale, il passo è stato breve”.