(Sesto Potere) – Bologna – 24 novembre 2022 – Come annunciato, è stato inaugurato nella giornata di ieri a Bologna il Giardino Pincherle, dopo gli importanti lavori di riqualificazione iniziati lo scorso aprile. Sono intervenuti – (vedi la foto) – il sindaco Matteo Lepore, l’assessore ai Lavori Pubblici Simone Borsari e il presidente del Quartiere Porto-Saragozza, Lorenzo Cipriani.

Il progetto di riqualificazione è nato dal percorso partecipato “Nuova vita al Pincherle” promosso dal Quartiere in collaborazione con l’associazione GarBo e le persone che vivono e lavorano in prossimità dell’area, una superficie di circa 1.000 mq situata tra via Morgagni e via Marconi.

L’intervento ha valorizzato anche gli elementi storici presenti, come i resti delle mura del Mille e la facciata di Casa Galvani, e migliorato la fruibilità e l’accessibilità dello spazio.

È stato realizzato un nuovo ingresso all’angolo di via Morgagni con via delle Casse e individuato un nuovo percorso interno che collega diagonalmente via Maggia e via Morgagni.

La recinzione metallica è stata conservata solo per i tratti necessari a garantire la sicurezza ovvero quelli a protezione dei dislivelli verso Casa Galvani e verso la rampa di accesso al garage sotterraneo.

All’interno del giardino sono state installate nuove sedute e una pedana in legno che potrà essere usata come area di svago, di sosta o come piccolo palcoscenico.

Per garantire la sicurezza e la fruibilità del parco anche di sera, è stato realizzato un sistema di illuminazione con luci a tecnologia Led che, oltre a garantire un ambiente sicuro e ben illuminato, consentiranno un risparmio energetico e di gestione.

Per quanto riguarda gli interventi sul verde, è stato razionalizzato e migliorato il sistema arboreo mediante la salvaguardia delle piante in salute, il diserbo delle piante infestanti il ripristino del manto erboso e la messa a dimora di piante aromatiche nella vasca in cemento che affaccia su via Morgagni.

Infine, è stata ripristinata la fontana che distribuiva acqua potabile vicina all’angolo nord di via delle Casse.
L’intervento complessivo è costato 124 mila euro (iva compresa) di cui 89 mila a carico del Comune e 35 mila euro da UnipolSai per l’illuminazione del giardino.