(Sesto Potere) – Bologna – 25 ottobre 2021 – Sabato mattina il sindaco di Bologna Matteo Lepore ha partecipato all’intitolazione della scuola primaria ex Villa Torchi, di via Giulio Verne 21, ai fratelli Kai ed Eckhardt Mäder, due giovanissime vittime della strage alla Stazione di Bologna del 2 agosto 1980, uccise assieme alla loro madre.
Dalla Germania era atteso anche il padre dei ragazzi Horst Mäder.

“Aabbiamo intitolato la scuola primaria ex Villa Torchi ai fratellini Kai ed Eckhardt Mäder, strappati alla vita nella strage del 2 agosto, alla loro prima vacanza. È stato un momento di grande commozione avere con noi il papà Horst Mäder, che ha ricevuto l’affetto dei giovani studenti della nostra scuola. Grazie anche alle maestre dell’Istituto IC4, che hanno proposto e organizzato con estrema cura e competenza questa giornata”: spiega il sindaco Lepore.

“Ho simbolicamente indossato una cravatta arancione, regalatami dal sindaco di Hiroshima, altra città straziata dalla follia dell’uomo e dalla cultura nera della morte. Un colore che in oriente vuol dire armonia, e per le città europee rappresenta le battaglie per la verità e la giustizia. Noi dobbiamo ricordare sempre il 2 agosto, ma lo dobbiamo fare consapevoli che c’è in corso un processo che vuole scrivere parole chiare sui mandanti e i finanziatori delle stragi”: continua Lepore.

“Il prossimo 2 agosto avrò l’onore più grande per un sindaco di Bologna, quello di rappresentare la città alla commemorazione della strage. Molte delle parole che dirò quel giorno le ho imparate qui, oggi”: conclude il sindaco di Bologna .