(Sesto Potere) – Bologna – 11 ottobre 2022 – La Giunta comunale di Bologna ha approvato la convenzione con il Dipartimento di Scienze dell’educazione dell’Università di Bologna per promuovere forme di collaborazione nel campo dell’innovazione didattica scolastica ed extrascolastica.

Il Comune si è reso disponibile allo svolgimento di attività di studio e di ricerca da parte dei ricercatori universitari presso le proprie strutture, con l’obiettivo di: promuovere l’innovazione e la qualificazione del sistema soci-educativo e scolastico 0-18 anni; progettare e realizzare iniziative di formazione permanente degli operatori, anche in riferimento alla prevenzione delle situazioni di burn out; implementare un sistema di valutazione formativa della qualità nei servizi scolastici ed extra-scolastici.

l’assessore alla Scuola Daniele Ara

Nello specifico, verranno realizzate attività nei seguenti ambiti: ricerca e innovazione e qualificazione, divulgazione e promozione culturale.

Più nel dettaglio per la ricerca e innovazione si prevede il sostegno a progetti di ricerca particolarmente rilevanti per il sistema di educazione, istruzione e formazione del territorio, sviluppo di conoscenze nel campo dell’outdoor education; finanziamento di borse di dottorato, assegni di ricerca o contratti di ricercatore a tempo; analisi dell’evoluzione della domanda e dei bisogni; costituzione di gruppi di lavoro eterogenei, coinvolgendo anche soggetti del terzo settore, per progetti di ricerca e sperimentazione.

Quanto alla qualificazione, alla divulgazione ed alla promozione culturale sono previste iniziative di confronto e discussione sullo sviluppo della cultura dell’infanzia e dell’adolescenza; azioni volte a migliorare i livelli di benessere scolastico, integrazione e inclusione multiculturale e interculturale, delle differenze e della disabilità; sperimentazioni nell’ambito della costruzione del sistema integrato di educazione e istruzione cittadino; momenti formativi per operatori; iniziative di sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza; sviluppo dei sistemi di auto ed etero valutazione formativa dei servizi educativi, socio educativi e scolastici comunali.

“Un accordo importante che rilancia una collaborazione preziosa in città, verso una vera comunità educante – è il commento dell’assessore alla Scuola Daniele Ara -. Questa collaborazione sarà evidente già nel corso delle ormai prossime inziative per le settimane pedagogiche”.