Bologna, per le amministrative del 2021 il centrodestra corre unito

0
204

(Sesto Potere) – Bologna, 14 febbraio 2020 – Nella primavera del 2021 i bolognesi saranno chiamati al voto per le elezioni amministrative, appuntamento atteso in città per decidere chi sarà il sindaco dopo dieci anni di Virginio Merola

Bignami e Bernini

A sinistra si consolida la notizia che il successore uscirà da una rosa di candidati, sul piatto c’è già il nome di Matteo Lepore, il primo candidato naturale per il dopo Merola, del quale da anni è il braccio destro. 

Nel centrodestra si registra oggi un intervento congiunto della senatrice Anna Maria Bernini, presidente del Gruppo di Forza Italia al Senato; del senatore Andrea Ostellari, commissario della Lega – Emilia Salvini Premier e del deputato bolognese Galeazzo Bignami, esponente regionale di spicco di Fratelli d’Italia.

I tre politici confermano che Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia si sono incontrati nei giorni scorsi con la volontà di chiarire già sin da ora che: “Le forze del centro destra si presenteranno unite alle elezioni amministrative della primavera del 2021, come d’altronde avvenuto dal 1995 ad oggi, è finalizzata a concentrare tutte le energie nella definizione del programma per Bologna, da sottoporre alla valutazione dei bolognesi già nelle prossime settimane”.

Andrea Ostellari

“Fiera, aeroporto, sistema produttivo, turismo sono solo alcuni dei temi di carattere economico che verranno affrontati per realizzare un concreto potenziamento della città che vogliamo protagonista, sia a livello nazionale che internazionale, del panorama post COVID-19. Temi che assieme al benessere cittadino, all’ambiente, al potenziamento del sistema sicurezza e alla lotta al degrado costituiscono le priorità della Bologna che dal 2021 intendiamo costruire e guidare, interrompendo una inerzia che dal 2004 ad oggi sta affliggendo la guida amministrativa della città”: spiegano Bernini, Ostellari e Bignami.

“Già nelle prossime settimane gli eletti ai vari livelli insieme ai rappresentanti dei rispettivi movimenti politici si incontreranno per poi avviare dei tavoli su specifici capitoli del programma, aperti a tutti i bolognesi interessati al bene della città che potranno così contribuire con le proprie idee, programmi e proposte alla Bologna del futuro”: concludono gli esponenti di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here