(Sesto Potere) – Bologna, 17 settembre 2022 – Ancora una volta Agenzia Dogane e Monopoli impegnata nelle attività di snellimento delle procedure doganali e decongestionamento del traffico.

La creazione del fast corridor – corridoio veloce – tra il porto marittimo di Gioia Tauro e l’Interporto di Bologna permette alle merci di origine extra UE di viaggiare espletando le formalità doganali di importazione in un luogo diverso (SOT Interporto dell’Ufficio delle Dogane di Bologna) da quello di entrata (Ufficio delle Dogane di Gioia Tauro).

La procedura così perfezionata permette di decongestionare il traffico del porto di Gioia Tauro snellendo e accelerando i tempi di espletamento delle formalità doganali di importazione che vengono ultimate presso la SOT Interporto di Bologna, creando inoltre un indotto economico non indifferente grazie alla necessità di ulteriori posti di lavoro per logistica e organizzazione.

L’intero processo si realizza attraverso la piattaforma digitale: i servizi informatici forniti da ADM sono integrabili con quelli aziendali e permettono di migliorare l’efficienza e la rapidità del processo logistico, realizzando un “prolungamento virtuale” della banchina del porto di Gioia Tauro sino all’Interporto di Bologna.