Bologna, mercati ambulanti. Merola: Ordinanza per aprire in sicurezza

0
87

(Sesto Potere) – Bologna – 20 novebre 2020 – Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha firmato l’ordinanza che contiene il Piano sindacale che alcune tipologie di mercati devono rispettare per poter aprire, fissando le regole nel rispetto dell’ordinanza regionale in vigore dal 14 novembre 2020 e del Dpcm 3 novembre 2020.  L’ordinanza del sindaco è in vigore dal 18 novembre 2020 fino a nuove disposizioni. 

Possono aprire, rispettando le misure di sicurezza anti-Covid: i mercati agricoli, i mercati rionali (punto 1 del Piano delle Aree), i mercati a turno giornaliero (punto 2 del Piano delle Aree), i mercati periodici (punto 3 del Piano delle Aree), il mercato cittadino diffuso A e B (punti 4 e 5 del Piano delle Aree) ed il mercato giornaliero periferico (punto 7 del Piano delle Aree).

Qui il Piano delle Aree del Comune di Bologna. Per tutte queste tipologie rimane l’obbligo di chiusura nei festivi e prefestivi per i prodotti non alimentari, come prevede la normativa in vigore in questo momento dell’emergenza sanitaria.

L’ordinanza del sindaco Merola non permette l’apertura per alcuni mercati dove non è possibile rispettare le prescrizioni delle norme e per alcune tipologie vietate dal Dpcm del 3 novembre 2020, e cioè: il mercato periodico specializzato non alimentare della Piazzola; il mercato periodico ordinario “del Treno”; il mercato antiquario città di Bologna; il mercato stagionale posteggi temporanei (punto 6 del Piano delle Aree) esclusi i prodotti alimentari; e fiere (punto 8 del Piano delle Aree).