(Sesto Potere) – Bologna, 8 luglio 2021 – Si deve anche al celere intervento di un giovane forlivese di 26 anni, Eric Bonsangue (nella foto in alto, ndr), già militare dell’Esercito Italiano (era in forza al 66° Reggimento fanteria aeromobile Trieste) la pratica aperta per l’assunzione in polizia, il salvataggio di 8 persone evacuate dal palazzo che la mattina del 7 luglio in via San Donato, a Bologna, è stato avvolto dalle fiamme a causa di un incendio che – secondo le prime ricostruzioni – sarebbe divampato al piano terra, in un negozio di biciclette.

“Fuoruscivamo delle fiamme molto alte e un gran fumo nero dal palazzo (vedi foto qui a lato, ndr). Mi sono precipitato subito lì e vista la situazione di emergenza mi sono fatto strada in mezzo al fumo, e bussando a tutte le porte degli appartamenti ho fatto uscire le persone, per lo più anziane. Ho dato supporto alla polizia perché si pensava che una signora anziana fosse rimasta bloccata all’interno dello stabile, salvo constatare, dopo varie ricerche, che per fortuna la donna non era in casa al momento dell’incendio. E successivamente, ho aiutato le forze dell’ordine a tenere lontane le persone dal teatro del rogo, ricevendo i ringraziamenti dai condomini e dai parenti degli inquilini”: racconta il protagonista di questa vicenda, che aggiunge: “Mi sono prestato al salvataggio senza esitare, forte della mia preparazione professionale e memore delle attività svolte e degli insegnamenti ricevuti facendo parte delle Guardie d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon”.

Complessivamente, il ragazzo ha portato in salvo otto persone.

L’incendio è stato domato dai vigili del fuoco e sul posto sono intervenuti anche la polizia municipale per controllare il traffico, la polizia di Stato con la scientifica per i rilievi di legge.