(Sesto Potere) – Bologna – 11 gennaio 2023 – Domani giovedì 12 gennaio alle 18.30 in Piazza Coperta di Salaborsa, a Bologna, si terrà la presentazione di VO(g)LIAMO LEGGERE!, un progetto nato dai laboratori di disegno, teatro e narrazione per bambini svolti da Cantieri Meticci nelle estati 2021 e 2022 alla frontiera tra Bosnia e Croazia, tra le tende dei migranti che cercano di passare il confine.

Nel corso dei laboratori i bambini afghani hanno disegnato se stessi come uccellini in fuga dalla guerra e hanno raccontato della loro voglia di studiare e della grande tristezza per avere saltato già tre anni di scuola. È nata così il personaggio di Uccellina, bambina costretta a divenire uccello migratore per fuggire da chi vuole incendiare la sua scuola e che ora, per studiare di nuovo, deve imparare la faticosissima arte di scrivere col becco.

VO(g)LIAMO LEGGERE! si propone di fare sviluppare le avventure di Uccellina a centinaia di altri bambini di ogni provenienza, nel corso di dieci laboratori nei luoghi più diversi della città: scuole primarie, centri di accoglienza, parrocchie, doposcuola, centri giovanili, biblioteche, case famiglia, ecc. Le avventure che i bambini inventeranno convergeranno in un libro illustrato, disegnato dall’artista iraniana Sara Pour.

Il libro sarà inoltre dotato di un QR Code che, inquadrato con lo smartphone, attiverà un audiolibro recitato dagli attori di Cantieri Meticci in molte lingue diverse, quali ucraino, arabo, tigrino, farsi. L’obiettivo è, infatti, che questo libro diventi anche uno strumento didattico per i bambini appena arrivati in Italia.

Ne parleranno l’assessore alla Scuola Daniele AraVeronica Ceruti, direttrice dell’Area Educazione istruzione e nuove generazioni e del Settore Biblioteche e Welfare culturale; Antonella Agnoli, fondatrice del progetto Famiglie Accoglienti di Bologna; Pietro Floridia, regista e fondatore di Cantieri Meticci; Sara Pour, illustratrice e videoartist iraniana, e Sonia Samra, attrice siriana di 9 anni dei Cantieri Meticci.

A seguire una narrazione teatrale e una performance di videodisegno, creata ad hoc da Sara Pour.

Ingresso libero.