Bologna, Giardini Margherita: 11 alberi secchi verranno sostituiti da piante di 3-4 metri

0
194
giardini margherita

(Sesto Potere) – Bologna – 4 agosto 2021 – Il monitoraggio e la verifica della stabilità degli alberi del Comune di Bologna, che si svolge con tecnici specializzati, prevede il controllo di ogni pianta due volte l’anno con l’obiettivo di tutelare l’incolumità pubblica. A causa della siccità degli ultimi mesi e del caldo estivo, in questo periodo sono numerosi i casi di alberi in sofferenza e in via di disseccamento.

laghetto giardini margherita

“Per ragioni di sicurezza, non c’è alternativa all’eliminazione se la chioma è secca per il 70 per cento della sua superficie. È il caso di 11 esemplari, non più vegeti o in via di completo disseccamento, che si trovano ai Giardini Margherita sui quali è stato programmato un intervento in questi giorni”: a scriverlo in un comunicato è il Comune di Bologna.

Si tratta di 6 ippocastani, un tiglio, un libocedro, un olmo, una sofora e un frassino, questi ultimi sono alberelli piantati di recente.

Ai Giardini Margherita si trovano 1.977 alberi regolarmente censiti, quelli su cui è necessario un intervento di eliminazione sono lo 0,6% e verranno tutte sostituite.

“Tutte le piante morte o che si trovano in una situazione di particolare sofferenza e diventano pericolose, vengono eliminate e sostituite nell’autunno successivo: la stagione ideale per le piantagioni è infatti da novembre a marzo. Le nuove piante hanno dimensioni standard: altezza di 3-4 metri e circonferenza del tronco di 14-16 centimetri. Si tratta delle massime dimensioni possibili perché la pianta attecchisca con successo”: ha aggiunto il Comune di Bologna.