(Sesto Potere) – Roma – 31 ottobre 2022 – Si è svolta oggi a Palazzo Chigi la riunione del Consiglio dei Ministri. Al termine, il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, con il Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, della Giustizia, Carlo Nordio, della Salute, Orazio Schillaci, e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Alfredo Mantovano, ha illustrato in conferenza stampa i provvedimenti approvati, tra questi la nomina di 8 viceministri e 31 sottosegretari.

Al bolognese Galeazzo Bignami (deputato di Fratelli d’Italia e capo riconosciuto della destra in Emilia-Romagna) è stata attribuita la delega di viceministro  a Infrastrutture e trasporti.

Lo stesso Bignami nella sua pagina social ringrazio Giorgia Meloni: “e Fratelli d’Italia per avermi indicato quale vice Ministro alle Infrastrutture e alla Mobilità sostenibile della Repubblica Italiana. Onorerò le Istituzioni democratiche con decoro e dignità nell’interesse esclusivo dell’Italia e degli Italiani”.

Il gruppo consigliare di Fratelli d’Italia del Comune di Bologna con una nota si complimenta: “Grandissima soddisfazione per la nomina di Galeazzo Bignami a Viceministro alle infrastrutture. Questa decisione, assunta dall’Esecutivo, è il riconoscimento della competenza e del percorso di Galeazzo Bignami, delle sue indubbie capacità, come sempre dimostrato negli anni sul territorio bolognese. La storia di Galeazzo viene infatti da lontano, dai tempi della militanza nella destra universitaria e giovanile, più volte consigliere comunale e poi consigliere regionale e deputato nella scorsa legislatura, ora riconfermato. Questa nomina è prova di grande fiducia nei confronti del suo operato, a dimostrazione che a destra il merito viene premiato. Siamo sicuri che il padre Marcello ed il fratello Alessio, che hanno fondato la nostra comunità militante, siano fieri nel guardarlo da lassù. I nostri migliori auguri, non gli faremo mai mancare il nostro sostegno in questa importante sfida per la nostra Patria”.

Tecnicamente, il giuramento dei sottosegretari è programmato per il 2 novembre , mentre nella prossima seduta del Consiglio dei ministri, prevista il prossimo 4 novembre, verrà attribuita la delega agli 8 sottosegretari che diverranno vice-ministri.