(Sesto Potere) – Bologna – 19 maggio 2022 – Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale dalla Guardia di Finanza di Bologna hanno sequestrato un migliaio di prodotti, non sicuri, destinati a parrucchieri ed estetisti.

È questo il bilancio del dispositivo di prevenzione e contrasto nel settore dell’importazione, della produzione e della commercializzazione di prodotti cosmetici e per la cura della persona contraffatti e/o pericolosi attuato nei giorni scorsi da militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Bologna.

L’intervento, che ha riguardato una società operante nel settore dei servizi di saloni di barbiere e parrucchiere, gestita da soggetti di nazionalità cinese, ha consentito di sottoporre a sequestro numerosi prodotti cosmetici, tra cui creme e maschere facciali, lozioni e coloranti per capelli, sia utilizzati per svolgere l’attività sia esposti per la vendita.

I prodotti erano privi di etichettatura o recavano informazioni esclusivamente in lingua cinese, in violazione della normativa di riferimento, che prevede, per i cosmetici, indicazioni tassative, quali l’identificazione del produttore, il contenuto nominale al momento del confezionamento (espresso in peso o in volume), il numero del lotto di fabbricazione e la lista degli ingredienti.

All’esito dell’attività è stato deferito all’Autorità Giudiziaria del capoluogo bolognese il rappresentante legale della società per inosservanza degli obblighi in materia di sicurezza dei prodotti cosmetici, avendo utilizzato e posto in vendita all’interno dell’esercizio commerciale articoli potenzialmente dannosi per la salute umana. Lo stesso è stato anche segnalato alla locale Camera di Commercio per violazione delle prescrizioni in materia di etichettatura.