Bologna, fermato l’immigrato rumeno che scippò una 91enne provocandole diverse fratture

0
106

(Sesto Potere) – Bologna – 4 novembre 2019 – La Squadra Mobile della Questura di Bologna il 31 ottobre 2019 ha rintracciato e sottoposto a fermo un immigrato rumeno S.T. del 1984, che lo scorso 27 ottobre aveva strappato con forza la borsa ad una signora di 91 anni provocandole diverse fratture, un trauma cranico e 30 giorni di prognosi. La signora stava rientrando a casa nel primo pomeriggio dello scorso 27 ottobre dopo aver effettuato alcune commissioni, stava rincasando sorreggendosi al suo bastone con in mano una busta della farmacia nella quale teneva i suoi soldi proprio per non dare nell’occhio e non attirare malintenzionati. Non si era accorta di essere seguita però come un’ombra da un soggetto che dopo un lungo pedinamento ha approfittato del momento propizio e da dietro ha strappato di mano la borsa alla signora facendola cadere a terra, dandosi poi alla fuga.

Alcuni passanti hanno soccorso la signora chiamando il 118 ed un’ambulanza l’ha trasportata all’Ospedale Maggiore.

Sull’episodio delittuoso ha iniziato ad effettuare le indagini la Squadra Mobile della Questura che è riuscita a

questura-bologna

ricostruire in pochissimo tempo l’episodio delittuoso e i movimenti dell’uomo che era riuscito a far perdere le proprie tracce nell’immediatezza del fatto. Il ladro, infatti, è riuscito a sparire per qualche giorno dalla circolazione. A quel punto è scattata la caccia all’uomo.

Decisive anche le testimonianze di alcuni residenti in zona e così gli Agenti della Squadra Mobile – Sezione crimine diffuso, hanno rintracciato il ladro il 31 ottobre in via dell’Ospedale, nei pressi di una piazzola dalla quale partono degli autobus per la Romania e lo hanno riconosciuto, subito avendo ben in mente i filmati delle telecamere di videosorveglianza visionate.

L’uomo, trentacinquenne rumeno con precedenti di polizia, è stato accompagnato in Questura e si è proceduto al fermo di indiziato di delitto nei suoi confronti. L’uomo è stato condotto in carcere in attesa del provvedimento di convalida.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here