(Sesto Potere) – Bologna – 13 dicembre 2021 – Dalla formazione continua in chiave 4.0 della Bonfiglioli Academy (Bologna), vincitrice per l’obiettivo Conoscenza e Saperi, ai ‘Magazzini rigenerativi’ di Emilbanca (Bologna), uno spazio per l’incubazione di impresa e il co-working, vincitore per l’obiettivo lavoro, imprese e opportunità, fino alla sfida di Tecla con innovativi moduli abitativi circolari realizzati con le stampanti 3D di Wasp (Massa Lombarda, in provincia di Ravenna), vincitrice per l’obiettivo transizione ecologica. E poi il progetto ‘Politico poetico’ del Teatro dell’Argine di San Lazzaro (Bo), un percorso di coinvolgimento e cittadinanza attiva rivolto a oltre 800 ragazzi delle scuole superiori della provincia di Bologna, che si è aggiudicato un doppio riconoscimento come vincitore per l’obiettivo diritti e doveri e tra i progetti inseriti nel premio Gender & equality.

Sono alcuni dei 28 vincitori della VII edizione del ‘Premio Innovatori Responsabili’, iniziativa promossa dalla Regione Emilia-Romagna che quest’anno ha registrato 94 candidature tra cui grandi imprese con migliaia di dipendenti, marchi famosi e piccole realtà familiari, professionisti e scuole superiori.

Progetti per un ventaglio di tematiche che nell’edizione 2021 sono state ricondotte ai quattro pilastri del “Patto per il Lavoro e per il Clima”, la strategia di sviluppo regionale condivisa con tutte le parti sociali: lavoro, imprese, opportunità; diritti e doveri; conoscenza e saperi; transizione ecologica.

La cerimonia di premiazione si è svolta oggi a Bologna nella sede della Regione, alla presenza dei vincitori e trasmessa in diretta streaming sui canali regionali Facebook e YouTube, preceduta dall’intervento del professor Angelo Paletta, direttore del dipartimento di Scienze aziendali e prorettore dell’Università di Bologna, alla presenza dell’assessore regionale allo Sviluppo economico e Green economy, Lavoro e formazione, Vincenzo Colla, della vice-presidente della Commissione Pari opportunità Marilena Pillati, del direttore generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa, Morena Diazzi.

Riconoscimenti a tante realtà di tutta l’Emilia-Romagna compresi piccoli comuni come Sant’Ilario D’Enza (Pr), Pianello Val Tidone (Pc), Massa Lombarda (Ra) e Saludecio (Rn).

Come per le edizioni precedenti, il premio ha incluso il riconoscimento speciale Ged – Gender equality & diversity, che l’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna riserva ai progetti che si distinguono per un impatto positivo sui temi della parità di genere, assegnato dalla Commissione per la parità e i diritti delle persone a cinque progetti.

Anche quest’anno la Regione darà ampia visibilità ai progetti segnalati, attraverso i video promozionali presentati durante la premiazione e con una campagna comunicativa che proseguirà nei prossimi mesi, oltre che pubblicando le esperienze raccolte nel volume ‘Innovatori responsabili 2021