Bologna, dal Comune 1 mld per opere pubbliche nel triennio

0
185
palazzo accursio bologna

(Sesto Potere) – Bologna – 20 gennaio 2021 – Il Consiglio comunale di Bologna nella seduta del 18 gennaio ha approvato il programma triennale dei lavori pubblici 2021-2023 e l’elenco annuale dei lavori per il 2021, con un investimento del valore di un miliardo di euro. La delibera, illustrata dall’assessore ai lavori pubblici Virginia Gieri, è stata approvata con 22 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 6 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna) e 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna). Stesso esito per l’immediata esecutività della delibera.

Vale un miliardo di euro il piano delle opere pubbliche programmato dal Comune di Bologna per il triennio 2021-2023, una cifra inedita e per la maggior parte composta da risorse proprie dell’Amministrazione, visto che i capitali privati si fermano sotto la soglia del 10 per cento e per lo più si tratta della cifra relativa al progetto di ristrutturazione e ammodernamento dello Stadio Dall’Ara. Le priorità del piano delle opere per i prossimi tre anni si confermano l’edilizia scolastica, la manutenzione delle strade e dei ponti, il miglioramento dei marciapiedi, la riqualificazione di spazi con finalità sociale, la cura del patrimonio culturale e monumentale, gli interventi sugli impianti sportivi.

Palazzo Accursio ph Comune.bologna.it

La pandemia del coronavirus non ha fermato neanche per un giorno la macchina delle gare, dei progetti, dei lavori in corso: anche per questo il piano delle opere, licenziato dalla Giunta su proposta dell’assessore ai lavori pubblici Virginia Gieri e poi approvato dal Consiglio comunale, è uno dei più impegnativi di sempre, anche per la presenza di grandi progetti come la prima linea del tram e, appunto, lo Stadio.

Confermata e rafforzata la cura quotidiana della città, che attraverso il global impegnerà ogni anno 8,3 milioni per le strade e 4,5 per il verde, più 6,6 milioni in tutto nel triennio per la manutenzione del patrimonio immobiliare.

Importanti anche le opere attinenti al Patrimonio culturale e monumentale ed agli impianti sportivi. Una parte del piano triennale delle opere pubbliche riguarda, infatti, la cura del patrimonio monumentale sulla quale il Comune di Bologna continua a investire. In particolare, è previsto il consolidamento dei coperti del Palazzo Comunale (1,5 milioni) e delle Due Torri (2,4 milioni in tutto). Lavori previsti anche all’Archiginnasio (1,5 milioni) e a Villa Spada (un milione). Inserita nel piano anche la ristrutturazione della Palazzina Magnani (3 milioni). Nel piano delle opere c’è anche la riqualificazione e valorizzazione dell’area del Teatro Comunale (3 milioni di euro), che è stata oggetto di un concorso di idee. Accanto al patrimonio monumentale, il Comune investe anche per il recupero di Palazzo Sanguinetti, a uso del Conservatorio (1,5 milioni) e per la riqualificazione del teatro Testoni (1,3 milioni). Infine, nel prossimo triennio entra nel piano delle opere il Museo del Baraccano, per il quale è in programma la riqualificazione delle sale (800.000 euro).

E in ambito sportivo, oltre ai 122 milioni per la ristrutturazione e l’ammodernamento dello Stadio Dall’Ara, il Comune investirà 10 milioni di euro per gli impianti sportivi della città nel prossimo triennio. Oltre alle risorse stanziate per la manutenzione, tra gli interventi inseriti nel piano delle opere 2021-2023 ci sono: la riqualificazione del Paladozza (2 milioni), l’ampliamento del centro sportivo Arcoveggio (3,9 milioni), la nuova tendostruttura al centro sportivo Barbieri (800 mila euro), il completamento della palestra Pizzoli (500 mila), la riqualificazione dell’impianto sportivo Vasco de Gama (650 mila), il consolidamento del coperto del centro Lunetta Gamberini (200 mila).