(sesto Potere) – Bologna – 29 novembre 2022 – Il Consiglio comunale di Bologna nella seduta del 28 novembre ha approvato all’unanimità la delibera del conferimento della cittadinanza onoraria al Cardinale Matteo Maria Zuppi, proposta dall’ufficio di presidenza in accordo con tutti i gruppi consiliari. All’unanimità è stata votata anche l’immediata esecutività della delibera.

Come si legge nelle motivazioni in delibera: “Da quando è entrato a far parte della comunità bolognese, il Cardinale Zuppi, per tutti affettuosamente ‘don Matteo’, è stato considerato a tutti gli effetti cittadino di Bologna, sempre dalla parte degli ultimi e delle persone in difficoltà. In questi anni non ha mai mancato di dare il suo contributo fattivo per affrontare i problemi, piccoli e grandi, che affliggono la nostra società: nella missione pastorale, come nella collaborazione attiva con le istituzioni del territorio. Il progetto Insieme per il lavoro, nato dalla collaborazione tra Comune, Città metropolitana e Arcidiocesi di Bologna nel 2021, cui ha aderito in seguito anche la Regione Emilia-Romagna, ne è uno degli esempi più significativi. Uomo del dialogo, costruttore di pace, seminatore di speranza, Il Cardinale Zuppi, rappresenta un punto di riferimento fondamentale per la nostra comunità cittadina, abbracciandone la storia, gioia e sofferenze, condividendone il cammino”.

Nell’occasione il sindaco di Bologna, Matteo Lepore, ha fra l’altro dichiarato: “Mi permetto di intervenire in questa seduta per l’importanza che ricopre l’atto che stiamo per assumere, mi auguro con il consenso ampio se non unanime del Consiglio. Come ho avuto modi già di sentire dai consiglieri, noi oggi stiamo discutendo di dare la cittadinanza onoraria a una persona importante della nostra città, che ormai più di sette anni fa è entrata dal basso, con una grande partecipazione e sentimento popolare all’interno di Bologna, del suo tessuto comunale e metropolitano. Di Matteo Zuppi, del nostro Cardinale, avremo modo di parlare compiutamente il giorno in cui conferiremo questa onorificenza e immagino sarà presente con noi e parleremo alla città. Sarà un’occasione per dare un segnale importante di unione, di collaborazione delle istituzioni, di riflessione su quello che stanno vivendo il nostro paese e il nostro mondo. La grande opportunità di avere il Presidente della Cei come Cardinale vescovo della nostra città è un’occasione storica, che permette a tutti noi di avere uno sguardo che guarda lontano, rispetto alla grande questione della pace, della guerra, ma anche di guardare vicino, al nostro prossimo, alle persone che vivono ai margini anche della nostra realtà”.

Lo stesso sindaco Matteo Lepore e la presidente del Consiglio comunale Maria Caterina Manca hanno comunicato che la cittadinanza onoraria a S.E. Matteo Maria Zuppi sarà conferita il prossimo 15 dicembre alle ore 17.