(Sesto Potere) – Bologna – 30 novembre 2021 – Erano in 150 a ballare la notte tra il 26 e 27 novembre quando, nell’ambito dei servizi rivolti alla tutela della salute e della sicurezza dei giovani avventori, Polizia locale e Carabinieri sono intervenuti in un locale in via Calzoni, a Bologna, in cui, da accertamenti effettuati nei giorni scorsi, era programmato un evento che avrebbe richiamato molti ragazzi.

All’arrivo degli agenti della Polizia commerciale e dei Carabinieri della Stazione Navile, verso l’1, l’evento era in pieno svolgimento, all’interno di un circolo privato che, in realtà, stava lavorando come una vera e propria discoteca, con accesso indiscriminato di chiunque ne facesse richiesta.

Sul posto quasi 150 ragazzi, tutti intenti a ballare, assembrati e in spregio della normativa COVID e delle regole sul distanziamento sociale.

Gli agenti e i militari hanno contestato immediatamente al titolare un verbale per la violazione Covid, intimandogli la chiusura per 2 giorni, e i verbali per la discoteca abusiva, circa 5000 euro di sanzioni.

Inoltre, il titolare sarà deferito alla Procura della Repubblica per la violazione delle norme di sicurezza e di agibilità dei locali di pubblico spettacolo.

L’intervento si è concluso alle prime ore del mattino seguente al blitz delle forze dell’ordine ed al il titolare è stato notificato anche un provvedimento di divieto, fino a conseguimento delle previste autorizzazioni, di somministrare e di effettuare ancora attività di spettacolo.